Immagini di un picco di aurora osservato in Groenlandia e Islanda


La spedizione “AURORAS BOREALES 2014” è riuscita a catturare, il 21 Agosto, con le sue macchine fotografiche un picco di attività dell’aurora in conseguenza di un fenomeno di emissione di materia coronale (CME – Coronal Mass Ejection) avvenuta due giorni prima (ci vuole del tempo perché il suo effetto raggiunga la Terra). Siamo riusciti a vedere questi spettacolari fenomeni in modo molto chiaro da due siti diversi: il ghiacciaio Qaleraliq, Sud-Ovest della Groenlandia, e Hestheimar, Sud-Ovest dell’Islanda.

Guarda l’album fotografico su Flickr.
Una raccolta di time-lapse su YouTube.

GLORIA, che ha come scopo principale quello di fare scienza dal basso, ha potuto anche registrare negli strati di ghiaccio della Groenlandia, sette ore del ciclo continuo del ghiacciaio; questo attraverso osservazioni notturne. Il ghiacciaio Qarelaliq mostra le ferite profonde causate dal riscaldamento globale: si può infatti vedere chiaramente l’arretramento della massa di ghiaccio. Il documento fotografico, compresso in un time-lapse della durata di sette minuti, mostra dettagli eccezionali del fronte del ghiacciaio in fase di scioglimento, con le dimensioni dei blocchi di ghiaccio che cadono che vanno da quelle di una piccola pietra a quella di una nave.

Guarda il video in time-lapse su YouTube.