La cometa C/2015 D1

La cometa C/2015 D1 osservata dalla stazione BOOTES-1 in Spagna.

Il satellite NASA Solar and Heliospheric Observatory (SOHO) in Febbraio ha scoperto una cometa peculiare che si stava avvicinando pericolosamente al Sole fino a “sfiorarlo” in occasione del perielio. Questo tra il 18 e il 21 Febbraio del 2015. La cometa, chiamata C/2015 D1 (SOHO), è interessante poiché non fa parte di nessuna famiglia di comete note. Inoltre la stragrande maggioranza delle comete come queste, dette sungrazer, cioè con orbita che si avvicina molto al Sole, tipicamente evaporano a causa dell’intensa radiazione solare. Questa cometa è passata a circa 3.5 milioni di chilometri dalla superficie del Sole (il cui diametro è circa 1.4 milioni di km). E quindi: si è disintegrata come accadde alla cometa ISON alla fine del 2013 oppure è sopravvissuta sia all’intensa radiazione solare che alla sua forza mareale gravitazionale?

Ebbene ecco la risposta: nell’immagine sopra viene mostrata quanto osservato con il telescopio da 400 mm, f2.8 della stazione BOOTES-1, Spagna, combinando 19 immagini di 30 secondi ognuna ottenute la notte del 27 Febbraio 2015. Questa mostra come la cometa sia incredibilmente sopravvissuta al passaggio al perielio riemergendo come cometa fantasma, cioè senza un nucleo riconoscibile. Questa è la prima immagine ottenuta dopo il massimo avvicinamento al Sole, per quel che ci risulta. Ritornate su questo sito per ulteriori aggiornamenti!