Candidato NEA osservato da telescopio GLORIA

Animation of 6 images of the NEA candidate EUMO208 and (click to see it) the stacked image of the same set of images. In both cases the NEA candidate is marked by a purple circle.

Nella notte tra il 18 e il 19 Settembre 2014, il telescopio della rete GLORIA D50, dell’Osservatorio Ondrejov (Repubblica Ceca), ha eseguito osservazioni di conferma di candidato Near Earth Asteroid (NEA), cioè quelli della famiglia che si avvicinano di più alla Terra, chiamato EUMO208. Scoperto la scorsa settimana dal progetto EURONEAR (European Near Earth Asteroids Research, euronear.imcce.fr) con il telescopio INT (Isaac Newton Telescope-ING, Osservatorio del Roque de Los Muchachos, La Palma, IAC).
Le osservazioni sono state effettuate da Miquel Serra-Ricart usando l’esperimento notturno interattivo di GLORIA (users.gloria-project.eu). La posizione attesa è stata calcolata usando un’approssimazione di orbita circolare. Il report finale è stato inviato al Minor Planet Center (MPC – minorplanetcenter.net). Le informazioni posizionali ricavate saranno usate per calcolare la vera orbita dell’oggetto e capirne così la natura: un nuovo oggetto o uno già conosciuto ma con informazioni parziali della sua orbita.

Teo Mocmik e Ovidiu Vaduvescu (del team EURONEAR) sono stati coinvolti nell’analisi astrometrica.

Pubblicato in News

Immagini di un picco di aurora osservato in Groenlandia e Islanda


La spedizione “AURORAS BOREALES 2014″ è riuscita a catturare, il 21 Agosto, con le sue macchine fotografiche un picco di attività dell’aurora in conseguenza di un fenomeno di emissione di materia coronale (CME – Coronal Mass Ejection) avvenuta due giorni prima (ci vuole del tempo perché il suo effetto raggiunga la Terra). Siamo riusciti a vedere questi spettacolari fenomeni in modo molto chiaro da due siti diversi: il ghiacciaio Qaleraliq, Sud-Ovest della Groenlandia, e Hestheimar, Sud-Ovest dell’Islanda.

Guarda l’album fotografico su Flickr.
Una raccolta di time-lapse su YouTube.

GLORIA, che ha come scopo principale quello di fare scienza dal basso, ha potuto anche registrare negli strati di ghiaccio della Groenlandia, sette ore del ciclo continuo del ghiacciaio; questo attraverso osservazioni notturne. Il ghiacciaio Qarelaliq mostra le ferite profonde causate dal riscaldamento globale: si può infatti vedere chiaramente l’arretramento della massa di ghiaccio. Il documento fotografico, compresso in un time-lapse della durata di sette minuti, mostra dettagli eccezionali del fronte del ghiacciaio in fase di scioglimento, con le dimensioni dei blocchi di ghiaccio che cadono che vanno da quelle di una piccola pietra a quella di una nave.

Guarda il video in time-lapse su YouTube.

Il progetto GLORIA

Non più solo lo scampolo di cielo sopra le nostre teste, ma l’intera volta celeste! Da osservare con telescopi professionali e non, gratuitamente e su base meritocratica. È quanto si propone il progetto europeo GLORIA (GLObal Robotic telescopes Intelligent Array for e-Science), finanziato dal Settimo Programma Quadro con l’obiettivo di dar vita a una sorta di “astronomia 2.0″: condivisione via rete dei telescopi e accesso libero agli appassionati del cielo di tutto il mondo, per fare tutti insieme scienza “dal basso” senza spostarsi dal proprio computer.

Chi e come si può accedere a GLORIA?

La comunità è la componente più importante di GLORIA. Se sei qui significa che hai una connessione Internet ed un programma di navigazione web. Eccellente! Significa che puoi diventare un utente GLORIA ed essere in grado di osservare ed effettuare esperimenti. Infatti GLORIA è aperto a chiunque abbia un interesse per l’astronomia, non solo agli astronomi professionisti.

Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized

Aurora Boreale 2014

Come è stato fatto nel 2012 e nel 2013, nel periodo 23-28 Agosto sarà effettuata una spedizione nel sud della Groenlandia e in Islanda per osservare l’aurora boreale. Chiamato Shelios 2014, La spedizione, chiamato Shelios 2014, è promossa dall’associazione scientifico-culturale Shelios ed è coordinata dal suo presidente Miquel
Serra-Ricart, astronomo dell’Istituto di Astrofisica delle Canarie e membro del progetto GLORIA. Dal 23 e il 25 Agosto sarà disponibile una diretta webcast quotidiana da tre diversi luoghi in Groenlandia: dai dintorni del ghiacciaio Qaleraliq, da una fattoria chiamata Tasiusaq e dalla città di Qasiarsuk. Ulteriori trasmissioni dalla fattoiria Hestheimar (Islanda del Sud) saranno disponibili tra il 26 e il 28 Agosto. Per un’ora al giorno verranno inoltre caricate delle foto in un album web.

Continua a leggere

La caccia agli oggetti della notte è cominciata

Foto del telescopio TAD e il percorso delle stelle intorno al Polo Nord celeste com’è visto dall’Osservatorio del Teide, Tenerife. Crediti: iac.es, D. Padrón

Attivo e utilizzabile da oggi il portale web per osservare il cielo notturno.

Il progetto GLORIA comincia a diventare realtà. Da oggi chiunque abbia una connessione a Internet può avere libero accesso alla rete mondiale di telescopi robotici per l’osservazione remota del cielo notturno. Già dal marzo del 2013 la comunità degli utenti di GLORIA ha potuto cimentarsi nell’osservazione del Sole grazie al telescopio spagnolo TADs (Telescopio Abierto Divulgación solar), situato all’Osservatorio del Teide, sull’isola di Tenerife, alle Canarie. Ora, con l’apertura di ben sei telescopi dedicati all’osservazione notturna – tre in Spagna (Huelva, Málaga and Tenerife) e due in Repubblica Ceca (Ondrejov), tutti in modalità real-time – si spalancano agli utenti di GLORIA le porte verso nuove opportunità di studio e ricerca. Gli altri telescopi saranno utilizzabili entro Settembre in modalità batch.

Vai sul sito degli utenti users.gloria-project.eu e registrati per poter utilizzare i telescopi di GLORIA.
Guarda il video-tutorial (disponibili sottotitoli in Italiano – oppure in inglese).

Pubblicato in News

Le foto dalla spedizione in Perù per l’Eclissi di Luna


Ecco due scatti emblematici dell’eclissi di Luna del 15 Aprile 2014. A sinistra, un fotogramma dal video di starryearth.com (see this YouTube video) con l’ombra del Teide che punta esattamente sulla Luna (il puntino bianco) che si sta eclissando. A destra, invece, la spettacolare ricostruzione dell’intera eclissi osservata da un luogo magico, sospeso fra passato e presente: la porta di accesso alla fortezza Inca di Sacsayhuaman, località a nord di Cuzco, durante la spedizione del progetto GLORIA in Perù.

Crediti per la foto: Juan Carlos Casado e José Luis Quiñones.

Guarda l’album fotografico sul sito Flickr di GLORIA (aLtre foto verranno presto aggiunte).