7 errori fatali nell'e-commerce

N° 1: costringere il cliente a creare un account per effettuare un ordine

Hai mai effettuato acquisti su Internet e quando vuoi convalidare il tuo carrello, ti viene chiesto di creare un account.
Questo può spaventare alcuni clienti che per mancanza di tempo o semplicemente perché non vogliono creare un account sul tuo sito, non finalizzeranno i loro ordini.

Per rimediare a questo problema, offri ai clienti di effettuare l'ordine come ospite.

Devi abituarti all'idea che quando effettuiamo acquisti in un negozio fisico, non siamo tenuti a creare un account o ad abbonarci alla carta fedeltà. Beh, su internet è la stessa cosa, devi dare ai clienti questa sensazione di libertà.

Alternativa: il accesso social ; l'internauta può finalizzare il proprio ordine collegandosi ad un social network. Le informazioni vengono comunicate senza la compilazione di un modulo.

Login sociale

 

N° 2: Dimenticare di rassicurare il cliente durante tutto il tunnel di acquisto

In effetti, il cliente ha più o meno bisogno di essere rassicurato quando ordina sul tuo sito web. È quindi necessario accompagnarlo in questa fase.

Deve poter tornare indietro senza che il suo cestino venga cancellato, deve anche poter controllare il suo cestino prima di procedere al pagamento.

I giovani avranno un tempo più facile per ordinare su Internet, a differenza degli anziani che sentiranno il bisogno di sicurezza.

Altri elementi suscettibili di rassicurare o "segnali di fiducia": partner, referenze, mezzi di pagamento disponibili, recensioni dei clienti indipendenti e ovviamente il https...

 

N° 3: Mancanza di trasparenza con i tuoi clienti

La trasparenza è una qualità essenziale per il tuo sito di e-commerce. I clienti non dovrebbero sentirsi intrappolati, ad esempio non pubblicare le spese di spedizione. Considera l'offerta di costi di consegna superiori a un determinato importo.

Per guadagnare la fiducia dei potenziali clienti del tuo sito web, mostra chiaramente la tua politica di reso, o offri diverse foto dei tuoi articoli, da diverse angolazioni, con la funzione di zoom ...

Infine, non sopprimere le opinioni negative dei clienti, rispondi loro per mostrare loro che sei attento e reattivo e che, qualunque cosa accada; troverai una soluzione ai loro problemi.

 

N° 4: Avvia il tuo sito di e-commerce troppo velocemente

La fretta è un errore che può rivelarsi fatale.

In effetti, lanciare un e-commerce va bene, ma è comunque necessario procedere ad alcuni passaggi indispensabili per questo mercato.

Prima di tutto, non dimenticare di impostare uno studio di mercato che permetta di definire la concorrenza. È molto importante conoscere il tuo mercato!

Quindi, pensa a stabilire un business plan per non invertirti a caso nella creazione del tuo sito.

Fai uno schema del tuo sito, qualcosa di semplice e chiaro, pensa ai futuri clienti.

L'imbuto deve essere infantile se vuoi che il cliente si senta sicuro e si converta.

 

N ° 5: Non adattare il tuo sito a tutti i formati di schermo

Nel 2018 è inconcepibile immaginare di lanciarsi nell'e-commerce senza optare per un sito di risposta.
Quindi pensa agli utenti di Internet che fanno acquisti sui loro cellulari o tablet.

 

N°6: Credi che basti solo un bel sito per avere successo

Il sito stesso è lungi dall'essere il criterio principale o l'unico elemento importante.
Infatti, se quest'ultimo non è visibile, mal referenziato o non si fa pubblicità, allora è impossibile considerare la vendita.

Amazon, ad esempio, è ben lungi dall'essere il sito più estetico sul mercato!

 

N°7: La traduzione

Se vuoi vendere oltre i tuoi confini, dovrai impostare una traduzione impeccabile del tuo sito, rispettando le espressioni locali (" posizione").

È importante non utilizzare uno strumento di traduzione automatica, che potrebbe far sembrare il tuo sito un sito amatoriale. Inizia un citazione di traduzione una volta che il tuo sito è a posto.

Infine, non dimenticare di visualizzare le valute locali o le unità di misura.

 

Conclusione

Il commercio online non si improvvisa, ci sono tante regole e passaggi da seguire.
Prenditi il ​​​​tuo tempo, la concorrenza è forte, dovrai trovare qualcosa che ti distingua dal resto per avere successo.

Non esitate a rivolgervi a professionisti!

 

[Scritto da Valentin, in allenamento questa settimana:]].

Ho guadagnato i miei primi guadagni sul web nel 2012 sviluppando e monetizzando il traffico dei miei siti (AdSense...).


Dal 2013 e dai miei primi servizi professionali, ho avuto l'opportunità di partecipare allo sviluppo di più di 450 siti in più di +20 paesi.

Leggi anche sul blog

Visualizza tutti gli articoli
Non ci sono commenti

Un commento ?