Sito della Fondazione Carla Bruni Sarkozy: un costo giustificabile?

Durante un corso di formazione SEO la scorsa settimana, ho discusso con gli stagisti dei costi di creazione di un sito. Il prezzo dipende dalle sue reti, dal valore percepito… e dal marketing investito, a volte a scapito del valore reale.

Uno dei partecipanti, di cui qui saluto il vivido ricordo, ha esclamato: “ mi piace il sito di Carla Bruni!".

E questo è andato davvero bene dal momento che è stato uno dei miei argomenti di articoli nel 2013.

Tuttavia, le sue notizie sono cambiate da quando... è offline!

Sito Carla Bruni 2019

 

Capita a tutti di investire qualche euro in un nome di dominio, un tema e di passarci qualche sera per creare un piccolo contenuto.

A volte il progetto è subito realizzabile, a volte ci affascina meno e ricade nel limbo.

Problema qui, e come promemoria, il costo del progetto era di 0,33 + 0,008 milioni di €, ovvero 410 000 € (Corte dei Conti - Relazione al Bilancio della Presidenza della Repubblica per l'anno 2012).

 

Politica.net rilascia le informazioni il 18 luglio; Rue89 inizia il 22 luglio con un'analisi tecnica del sito. Per 410 euro, Madame Bruni ha acquistato un sito WordPress obsoleto, con un design non originale poiché è un modello. Oggettivamente, qualsiasi professionista potrebbe offrire un risultato equivalente per 4 €.

ilAnalisi CMS / Hosting Bluetouff essendo impeccabile, volevo adottare un approccio più SEO / web marketing al business;

  1. Quali sono gli obiettivi della Fondazione? Chi è il pubblico di destinazione? Il sito risponde a loro?
  2. Considerando il budget stanziato, che dire dell'ottimizzazione SEO e del posizionamento sui social network?

 

1 / Scopo della Fondazione Carla Bruni

Secondo la sua pagina di presentazione:

“La sua vocazione: facilitare l'accesso all'istruzione, alla cultura e alle pratiche artistiche per un pubblico vulnerabile. "

« I fondi e le risorse provengono esclusivamente da clienti privati : donazioni di persone fisiche o giuridiche non controllate dallo Stato. La generosità del pubblico non è sollecitata. "

Alcuni commenti:

- Se Carla Bruni lanciasse un appello, qualsiasi azienda sarebbe felice di offrirle un sito gratuitamente. Le ripercussioni in termini di immagine sarebbero enormi.

- I 410 euro risparmiati in questo modo sarebbero meglio utilizzati con i “gruppi vulnerabili”.

- Per utilizzare i fondi della cellula Internet dell'Eliseo, è ovviamente ricorrere ai fondi dello Stato quindi indirettamente con la generosità dei contribuenti/"pubblici".

- Qual è lo scopo del sito? Convinci i clienti privati ​​a donare, giusto? Tuttavia, nulla è implementato in modo che l'utente di Internet possa dare. La Fondation de France, ad esempio, propone le sezioni "Agisci con noi", "Donatore", "Fai un lascito o una donazione", senza sbandierare la pigrizia.

- Dettagliare l'utilizzo dei fondi non permetterebbe di illustrarne il buon uso e finire di convincere gli avventori? Forse si scotterebbero ancora che con 410 euro la Fondazione potrebbe semplicemente costruire un cantiere e non educare qualche decina di giovani in più.

 

2 / Analisi SEO - referenziamento naturale del sito.

Il titolo del sito mi infastidisce: " Carla Bruni-Sarkozy | accoglienza "; È la Fondazione Carla Bruni o il sito ufficiale di Carla Bruni? Logicamente, dovrebbe essere possibile ordinare anche album con un oggetto così grande:].

Lanciando una scansione veloce con MOZ su 2 pagine, il risultato è il seguente: più avvisi ed errori che pagine!

Questo è un caso da manuale: nessuna meta descrizione, centinaia di titoli duplicati o troppo lunghi, errori 4XX, contenuti duplicati... Avrebbero potuto tenere qualche euro per l'ottimizzazione sulla pagina.

Il traffico del sito è abbastanza buono: più di 70 visitatori al mese nel 000; SEMrush lo valuta a $ 2013 al mese o $ 9 all'anno. Potremmo stimare da questo punto di vista che il sito è redditizio; tranne che gli internauti vengono per Carla Bruni, non per la qualità del sito.

Nonostante un'autorità di dominio di 45 e un PageRank 5, il sito manca di contenuti approfonditi per sviluppare davvero una coda lunga. Infatti, la maggior parte degli articoli di notizie raramente supera le 5 righe/100 parole (l'ultimo del 7 luglio = 56 parole per esempio).

 

3 / Analisi SMO (social network).

Come si posiziona il sito sui social network? È possibile condividere le notizie su Facebook o Twitter. Ma dubito sinceramente che il loro contenuto provochi coinvolgimento sociale e viralità.

Impossibile, ad esempio, seguire la Fondazione sui propri account social dalla home page. Se l'aggiornamento del CMS del sito risale al 2010, il suo posizionamento sui social è ancora precedente.

 

4 / Diniego a seguito degli artt.

Dopo la marea di articoli e il petizione chiedendo il rimborso, la Fondazione ha appena pubblicato un corrigendum non datato. Perché non includerlo nella sezione News?

Questo post ti fa pensare:

- Se il sito non è costato € 410, qual è il suo costo reale?

- Qual è stato l'uso esatto dei 410 euro prelevati dal budget del cellulare Internet dell'Eliseo?

- La rettifica finale riguarda il contenuto e non il sito stesso.

- Perché non fornire cifre precise, non pubblicare i tuoi conti? Nulla lo obbliga, ma cosa può avere da nascondere una Fondazione?

 

5/ Confronto con altri siti politici.

Ci siamo abituati: i siti Internet legati a personaggi politici non costano quanto quelli delle persone normali.

- Ségolène Royal e Desideri per il futuro = 41 €.

- Nicolas Sarkozy e Francia forte = 175 €.

- Il Siti dell'Eliseo ? 100 euro nel 000 sotto Nicolas Sarkozy; € 2010 nel 50 sotto François Hollande. Era una priorità in tempi di crisi?

In ogni caso, siamo ancora lontani dai 410€… Grazie a Politique.net per essere stato acuto e vigile su queste domande!

 

2 elementi per concludere:

  1. Se ti perdi tra 2 preventivi di agenzia per la riprogettazione del tuo sito, ecco un semplice suggerimento per scegliere tra 2 agenzie durante la riprogettazione del tuo sito: qual è il budget per il recupero di link esterni che puntano alle tue pagine/al tuo sito? 
  2. Ci sarà sangue il giorno in cui questo dominio non sarà più rinnovato e contestato all'asta!

Asta notturna

 

Ho guadagnato i miei primi guadagni sul web nel 2012 sviluppando e monetizzando il traffico dei miei siti (AdSense...).


Dal 2013 e dai miei primi servizi professionali, ho avuto l'opportunità di partecipare allo sviluppo di più di 450 siti in più di +20 paesi.

Leggi anche sul blog

Visualizza tutti gli articoli
Non ci sono commenti

Un commento ?