Quale uso della tecnologia digitale in Bretagna? Utenti di Internet, PMI, comunità...

Nel 2013, esattamente 5 anni fa, proponevo un primo articolo sugli usi digitali in Bretagna.

regione della Bretagna appena aggiornato il documento nel 2016. Ho quindi voluto aggiornare la versione precedente.

Qualsiasi marketer degno di questo nome potrà conoscere meglio i suoi target, la sua "persona":

  1. Utenti Internet bretoni.
  2. PMI bretoni.
  3. I collettivi locali.

Il tutto completato da a breve sul framework, vale a dire le tecnologie e gli usi emergenti.

 

1 / Bretoni e tecnologia digitale.

C'è poca o nessuna differenza tra la Bretagna e la Francia quando si tratta dell'attrezzatura delle case:

Evoluzione e confronto Bretagna Francia

 

Lo studio ci parla dell'interesse di Facebook… e in questo è già datato. Nel 2019, Facebook è stato particolarmente indicato per consentire ai più anziani di trasmettere notizie false o teorie del complotto:]. I più giovani (e non solo) investono di più su Instagram, Snapchat e Twitter. Facebook rimane massiccio ma sta perdendo terreno rispetto ad altre reti per le nuove generazioni.

Gli usi principali sono come ci si potrebbe aspettare:

Usi dei bretoni online

 

  1. Ricerca di informazioni (Google? Monitorare probabilmente regolarmente l'acquisto di un prodotto o di un servizio...).
  2. Inviando email.
  3. Compere su internet.
  4. Accesso a contenuti culturali (Youtube, Netflix… o streaming meno ufficiali).
  5. Siti tipo LeBonCoin.
  6. Reti sociali.

 

In breve, se sei un venditore posizionato in un settore B2C, avrai bisogno di:

  1. Rispondi alle domande / ricerche dei tuoi clienti / potenziali clienti sul tuo blog. È il principio dell'inbound marketing.
  2. Comunica facilmente via e-mail.
  3. Offri un servizio di E-commerce o "guida/ritira" dopo aver ordinato su Internet.
  4. A seconda dei tuoi mezzi: rivolgiti ad alcuni influencer su Youtube o Instagram per parlare dei tuoi prodotti e servizi. Oppure utilizza il servizio di pubblicità video di Google per pubblicare il tuo annuncio prima che inizi un video popolare.
  5. Sii presente su queste reti, ovviamente con contenuti divertenti e/o utili.

In sintesi, farai:

  1. SEO locale.
  2. Riferimento naturale (SEO).
  3. Referenziamento a pagamento (SEA o link sponsorizzati).
  4. SEO sui social network (SMO).
  5. E posta.

Non tutta la concorrenza lo farà. Sta a te approfittarne.

Sarebbe interessante saperne di più sulla gestione degli account della comunità professionale in questo studio: chi gestisce questi account? Capo o dipendente? Quale formazione? Quali strategie per conquistare i fan? compra follower instagram o lasciare che la natura faccia il suo corso?

 

2 / Come le PMI utilizzano la tecnologia digitale.

Abbiamo visto cosa dovrebbero fare le PMI.

In realtà, non tutti hanno già un sito web:

Aziende con un sito web in Bretagna

 

Nonostante la creazione e l'animazione del sito sia uno dei nostri servizi, voglio rassicurare alcuni creatori: meglio seguire un profilo Google My Business e una pagina Facebook viva piuttosto che un vecchio sito morto.

A seconda del tuo settore di attività, soprattutto se la tua influenza è solo locale, questi 2 strumenti con registrazione gratuita su PagesJaunes e Hoodspot (ex La Poste) dovrebbero inizialmente fare il trucco.

Non appena avrai più ambizioni, concediti i mezzi per un vero sito con il suo blog, i contenuti originali e le vendite online.

 

Per quanto riguarda i social network, lo studio dice poco sui network diversi da Facebook e Twitter. Viadeo oggi esiste solo in modo residuale mentre ho la sensazione che LinkedIn stia diventando tradizionale… E perde un po' interesse.

Social network utilizzati dalle aziende

 

Non sono ancora convinto del " vendita sociale »Nel B2B. La percentuale di vendite sui social media rispetto a SEO e SEA rimane troppo simbolica.

Twitter rimane il mio strumento preferito per creare un vero link o SEO ("backlink").

 

3 / Comunità locali e digitali.

Quasi tutte le comunità e gli enti pubblici hanno un sito Internet:

Mercato web delle comunità locali

 

Esiste quindi un mercato importante… come si può vedere sui siti di gare d'appalto, ma spesso per l'animazione e lo sviluppo di contenuti (blog, newsletter…).

Apparentemente, i municipi non hanno personale sufficiente per far fronte all'entusiasmo degli utenti di Internet per le richieste via e-mail:

Richieste di posta in municipio

 

Come fa chi riceve una mail ogni giorno ma non può rispondere lo stesso giorno? :].

 

Per quanto riguarda gli enti pubblici, privilegiano principalmente 4 azioni digitali:

Azioni digitali EPCI

 

In sintesi, gli utenti Internet e le imprese in Bretagna sono generalmente aggiornati. D'altra parte, la fibra non sarà completamente dispiegata fino al 2030:

Sviluppo della fibra della Bretagna

 

Considerando la costruzione del cinema, incrocio sempre le dita per una trasmissione globale a PONT-L'ABBE (29120) nel 2020. Vi terrò aggiornati:].

Ho guadagnato i miei primi guadagni sul web nel 2012 sviluppando e monetizzando il traffico dei miei siti (AdSense...).


Dal 2013 e dai miei primi servizi professionali, ho avuto l'opportunità di partecipare allo sviluppo di più di 450 siti in più di +20 paesi.

Leggi anche sul blog

Visualizza tutti gli articoli
Non ci sono commenti

Un commento ?