È il momento giusto per comprare o vendere un immobile?

Tutti i professionisti del settore immobiliare ti diranno: è il momento giusto per comprare!".

Ovviamente provenendo da a negoziatore, un promotore o qualsiasi attore immobiliare, questo tipo di dichiarazione porta immediatamente a un legittimo sospetto.

Basta guardare l'ultimo articolo del sito lesclesdumidi.com: secondo Roland Tripard, presidente di seloger.com “ è un buon momento per comprare".

Di fronte a proprietà che rimangono in vendita per molto tempo, i venditori sono costretti a rivedere le loro richieste al ribasso e negoziare.

Tuttavia, nelle zone ad alta densità urbana, la domanda è costante ei prezzi rimangono stabili: -0,6% a Parigi, -0,4% a Lione… ma +1,6% a Bordeaux negli ultimi 3 mesi.

In valore assoluto, se una proprietà scende dello 0,5% o aumenta dell'1%, questo rappresenta poco. Questo probabilmente non è ciò che determinerà il tuo acquisto, a differenza delle qualità specifiche dell'immobile.

Inoltre, in una società in cui l'inflazione ei costi di costruzione sono costanti, le “possibilità” di vedere gli stessi prezzi di 10 o 15 anni fa sono una bella utopia.

Alla fine, mi sembra che comprare o non comprare per una questione di "tempo" sia irrilevante.

Il momento giusto non è economico, è personale.

Tutto dipende dal progetto di ciascuno, dalla direzione che intende dare alla sua vita.

Pagare “un po' caro” per un immobile che è un vero favorito e in cui pensi di vivere per 10 o 15 anni mi sembra razionale.

Vivere 10 o 15 anni in una casa che ci piace non ha davvero prezzo. O meglio, può compensare un prezzo al m² leggermente superiore alla media.

Vendere velocemente, un po' al di sotto del mercato, perché il tuo coniuge è morto e tu vuoi avvicinarti alla tua famiglia risponde anche a una logica abbastanza sana: quella di per godersi la vita.

Al contrario, se non si ha fretta e si vuole sfruttare al meglio la vendita, ha senso valutare attentamente ogni offerta e attendere se si ritiene insufficiente.

Attenzione, però, a non partire con un prezzo troppo alto che non genera né visite né offerte. 3 mesi in genere mi sembra un buon momento per mettere in discussione l'adeguatezza di un prezzo di vendita al mercato.

In ogni caso, se hai bisogno di leggere una tipica intervista “è il momento giusto/non è il momento giusto” per convincerti, significa che il tuo progetto/decisione non è maturo.

Come decidi e sai per certo cosa vuoi?

Lasciamo i limiti dell'immobiliare per entrare nel campo della psicologia (anche se i due si sovrappongono molto :)).

Adottare ad esempio un sistema di scala dei valori; definisci cosa è importante per te: amore, denaro, lavoro, famiglia, sport ecc. Classifica questi elementi in ordine di priorità.

La decisione di acquistare o vendere un immobile è favorevole al valore che conta di più per te?

Noterai che con l'età, e ciò che la vita ci offre, questo o quel valore avrà la precedenza su un altro.

In relazione alla tua decisione finale, tieni comunque presente che in caso di acquisto, spesso occorrono 10 o 15 anni perché i prezzi di mercato compensino le spese notarili e i piccoli lavori eseguiti.

Ho guadagnato i miei primi guadagni sul web nel 2012 sviluppando e monetizzando il traffico dei miei siti (AdSense...).


Dal 2013 e dai miei primi servizi professionali, ho avuto l'opportunità di partecipare allo sviluppo di più di 450 siti in più di +20 paesi.

Leggi anche sul blog

Visualizza tutti gli articoli
Commenti
    • Cecilia
    • Dicembre 26 2016
    Rispondi

    Sono completamente d'accordo con te. Il momento giusto è decisamente personale! Non c'è modo di uscire da lì. Quindi, è sempre il momento di acquistare o vendere con i professionisti! Ti lascia pensare.

    • Sandra
    • Novembre 10 2014
    Rispondi

    Grazie per questo articolo. Dal canto mio, penso che anche con i vantaggi fiscali attualmente offerti, resta il fatto che è a livello di costi che si blocca, tranne forse se si sceglie di investire in periferia o in isole come Mauritius...

    Sandra da http://www.lexpressproperty.com/fr

Un commento ?