Soluzione di penalità SEO per Google Penguin - Panda

Parata dei pinguini
Anche se il programma televisivo di stasera non mi ha ispirato, sono stato contattato dal Webmaster del sito http://www.alovelyworld.com, che sta riscontrando un fortissimo calo di traffico.

All'improvviso, mentre guardavo il suo sito, mi sono detto che avrei preso degli appunti, solo per scrivere un post sul blog senza sforzo.

Già, è con vero piacere che guardo un sito di 15 anni; è piuttosto raro tra i progetti di cui mi occupo in questo momento :).

Le lingue affilate faranno notare al design l'età del sito... il che non è del tutto sbagliato.

Ma torniamo al nostro calo del traffico. Cosa ci dice SEMrush?

 

1 / Dichiarazione di sanzione.

Evolution-traffico-SEMrush
Penso che siamo appena atterrati...
 

Nell'aprile 2012, il sito occupava una top 20 per oltre 600 parole chiave; quel numero è sceso a circa 50 parole chiave oggi.

 

Il trend di SEMrush è confermato in Google Analytics?

Drop-traffico-Google-Analytics
Evoluzione del traffico secondo Google Analytics
 

Google Analytics conferma il presunto calo del 2012.

La causa può essere una penalità manuale o algoritmica.

 

2/ Una sanzione manuale?

Negli ultimi mesi Google ha potuto verificare direttamente da Google Webmaster Tools l'assenza o la presenza di una penalità manuale, cosa molto pratica.

Google senza penalità manuale
Sarebbe troppo semplice se fosse così...
 

In assenza di una sanzione manuale, il sito è quindi vittima di una sanzione algoritmica.

 

3 / Una penalità algoritmica.

Cosa sta succedendo nel 2012 con gli algoritmi di Google? Basta seguire il calendario proposto da MOZ.

Possibilità, coincidenza? Il 24 aprile 2012, è il rilascio di pinguino malvagio.

Esci-algoritmo-Google-Penguin Rilasciato l'algoritmo di Google Penguin
 

Torniamo al grafico di Analytics ma visualizzando il traffico naturale settimana dopo settimana questa volta:

Esci-da-Google-Penguin
La "coincidenza" è inquietante. Penguin 1.1 esce poco dopo per continuare il "lavoro":

Penguin-Release-1.1
 

4 / Il sito è cambiato?

In questo esempio siamo partiti dal più “complesso” ma un calo di traffico può essere legato anche a ovvie ragioni:

- Nuovo sito, nuovo modello, con una cattiva gestione dei 301, contenuti diversi ecc.

- Un trasferimento del sito, hosting e modifiche al file .htaccess.

Ci sono state modifiche nel 2012? Solo un ritocco sul design della mappa dopo Web.archivio.org :

Alovelyworld-maggio-2012
Alovelyworld maggio 2012
Alovelyworld-luglio-2012
Alovelyworld luglio 2012
Nessuna modifica sulla struttura e sugli URL invece. Il sentiero dei pinguini è quindi più serio.

 

5 / Conosci il tuo nemico.

 Chi conosce il suo nemico come conosce se stesso, in cento battaglie non sarà sconfitto.

Sun Tzu

Penguin è visto come l'algoritmo che sanziona le pratiche di collegamento “cattive”, in particolare ancore testo caricato.

Qual è il profilo di collegamento del sito alovelyworld.com?

Nessun problema a priori a livello di ancore:

Ancore-nuvola-Ahrefs

Ancoraggi ben diversificati

 

Altrimenti, il sito ha un buon PR4 ... e link da 2 domini secondo Ahrefs !

Se poi guardiamo nel dettaglio i link, alcuni sono discutibili:

Link discutibile-1

Un accenno di cappello nero ?

 

Altri chiaramente non possono sperare nel beneficio del dubbio:

Link discutibile 2

Il mio collegamento preferito!

 

È quindi indubbiamente a ragione che ha prevalso l'implacabile Pinguino (è così Pinguino, fa solo il suo dovere).

 

6 / La caccia al pinguino.

Possiamo sbarazzarci dell'animale?

In teoria, sì.

Tra i 2500 domini che inviano un link a http://www.alovelyworld.com, devi solo ordinare e poi:

- Scrivere ai webmaster di coloro che si desidera recedere.

- Per utilizzare lo strumento Google di disconoscimento dei link per coloro il cui webmaster non risponde (= la stragrande maggioranza).

- Quindi attendi il prossimo aggiornamento dell'algoritmo...

Puoi immaginare che ci vorrà tempo e una certa fiducia nel tuo giudizio SEO per decidere quale link sarà corretto o quale buttare via.

E non sei alla fine della tua frase...

 

7/ La caccia al panda… e tutto quello che c'è intorno.

Google colloca in cima alla sua classifica articoli da 2000 a 2500 parole in media.

Al contrario, sanziona i siti con poco o nessun testo... come in questo caso.

Una tipica pagina del sito è di circa 60 parole:

Pagina tipica

Una mancanza di spessore e la salsa di Google non ci vuole...

 

Una generale mancanza di testo è un serio ostacolo alla SEO.

Domanda: Dovremmo salvare Willy / il soldato Ryan / Alovelyworld?

Non è più facile ricominciare con un nuovo nome di dominio?

Sentimentalmente, un vecchio sito è più difficile da abbandonare. Inoltre, su tutti i link, non è tutto da buttare (eufemismo):

Link inestimabili

DMOZ, YAHOO? INESTIMABILE!

 

Buona fortuna al webmaster per ripulire i suoi link;).

 

Credito fotografico: Pat Scullion.

 

NB: questo è un rapido studio di penalità per il formato del blog… non la guida definitiva;). Articolo originariamente pubblicato il 9 aprile 2014 e aggiornato il 16 agosto.

Ho guadagnato i miei primi guadagni sul web nel 2012 sviluppando e monetizzando il traffico dei miei siti (AdSense...).


Dal 2013 e dai miei primi servizi professionali, ho avuto l'opportunità di partecipare allo sviluppo di più di 450 siti in più di +20 paesi.

Leggi anche sul blog

Visualizza tutti gli articoli
1 Commenti
  1. Rispondi

    Ahhhh Paris Hilton… mia cara! Come resistere a un tale backclink dimmi! Deluso dal non vedere Kim Kardashian nei suoi collegamenti.

    Altrimenti visto il contenuto del sito che è quasi assente, difficilmente possiamo immaginare il sorrisetto del panda quando arriva sulla pagina... ahi ahi!

    Ma ha ancora DMOZ E YAHOO... sembra che siano molto sopravvalutati... l'ho letto su WRI.

    Altrimenti grazie per l'articolo, ho appena raccolto ed ero confuso su queste notizie anche per rompere la cabeza: /

Un commento ?