SEO: dobbiamo temere contenuti duplicati per il suo SEO?

Sandrine ci dà il piacere di aiutare ad alimentare il blog con un domanda sui contenuti duplicati :

« Buongiorno,

Attualmente sto facendo uno stage a Babouches-France e abbiamo appena messo online il nuovo sito.

Attualmente sto lavorando alla referenziazione naturale del sito e credo di aver notato alcune cose da modificare ma vorrei avere la vostra opinione prima di commettere errori.

Ho notato che tutti i tag titolo, meta descrizione e meta parole chiave erano gli stessi. Ho pensato di rifarle personalizzandole in relazione alle pagine del sito espl a titolo, meta descrizione e parole chiave per il catalogo donna, una per quello uomo…

Ho anche notato che gli URL avevano troppi caratteri di sottolineatura.

E preparo anche una tabella con nuovi URL ottimizzati in modo che possiamo leggere chiaramente ciò che viene visualizzato.

Cosa ne pensi e vedi qualcos'altro che potrei esaminare?

Il sito web è il seguente: www.babouches-france.fr

Grazie in anticipo,

Sandrine »

 

1 / Attenzione: meta parole chiave sono inutili!

La ricerca delle tue parole chiave prima di lavorare sulla tua pagina è essenziale. Dovrebbero quindi essere usati per pensare al tuo URL, al tuo titolo, al tuo H1, al tuo H2 e alla tua meta descrizione.

Esempio di un caso pratico sull'ottimizzazione di una pagina: https://www.gloria-project.eu/page-optimisee/

D'altra parte, non parlo mai di meta-parole chiave!

E potrebbe essere una svolta. Dovrei scrivere chiaramente più spesso dinon vengono presi in considerazione da Google.

che non hanno alcuna utilità ... se non per educare i concorrenti sulle parole chiave a cui ti rivolgi.

Un dibattito sul forum MOZ si è persino concluso sul principio di eliminarli se presenti: a quanto pare, Bing potrebbe interpretarli come un segnale di spam e downgrade della pagina.

 

2 / Audit tecnico: cosa ci dice Screaming Frog?

Sandrine ha già in mente alcuni elementi tecnici da ottimizzare.

Per una rapida prima verifica del sito, iniziamo inviandolo a Screaming Frog (o un altro crawler di tua scelta con cui ti trovi bene...).

Nella scheda Panoramica a destra vengono visualizzati i parametri da tenere in considerazione:

 

a / Codici di risposta.

In breve:

  1. 2XX: va tutto bene.
  2. 3XX reindirizzamento impostato; verificare se sono utili e se mantenerli. In tal caso, sostituire il 302 (temporaneo in teoria) con 301 (permanente).
  3. 4XX: pagine mancanti: da correggere in via prioritaria.
  4. 5XX: problema con il server.

 

Prendiamo gli errori 404 qui:

errore-404-screaming-rana

 

Per fare ciò, clicchiamo su "inlinks" in basso a sinistra e poi sul primo URL per visualizzare le pagine che mostrano questo collegamento errato:

inlinks-404-screaming-rana

 

Tutto quello che devi fare è passare attraverso ogni pagina per correggere / rimuovere il collegamento difettoso.

 

b / Se il sottolineature negli URL?

La modifica di un URL non è banale. Anche impostando un redirect 301 dalla vecchia pagina alla nuova è possibile perdere fino al 15% di traffico sulla pagina: https://moz.com/blog/accidental-seo-tests-how-301-redirects-are-likely-impacting-your-brand

 

Vediamo come sono gli URL:

URL non descrittivo

 

Se fosse solo una questione di trattini bassi, sarebbe opportuno NON MODIFICARE URL. Google e Bing sono infatti ora in grado di trattarli favorevolmente come trattini (trattini).

Fonte : https://moz.com/blog/15-seo-best-practices-for-structuring-urls

 

Problema qui: URL, che si riferiscono a categorie o prodotti, non sono assolutamente descrittivi.

Ci priviamo del piccolissimo bonus di avere la parola chiave nell'URL e soprattutto, non fanno desiderare all'utente di fare clic.

Pertanto, l'URL della categoria "babouche child" dovrebbe essere http://www.babouches-france.fr/babouche-enfant e non http://www.babouches-france.fr/index.php?cPath=1_8

 

c/ Titoli e meta descrizione: classica fonte di "duplicato".

In webmaster (deve essere implementato con Analytics), Google elenca i problemi di titoli e meta descrizioni (troppo brevi/lunghi o duplicati):

titoli-e-meta-descrizione-da-correggere

 

Screaming Frog fa lo stesso, sempre nella colonna di destra:

errori-titoli-e-meta-descrizioni-screaming-rana

 

Regole del gioco: assicurati che ogni pagina abbia un titolo univoco + una meta descrizione univoca.

Regola secondaria: assicurati che il titolo e il meta non siano né troppo corti né troppo lunghi.

 

Una parola sul contenuto duplicato a causa di più URL che inviano alla stessa pagina : bisogna impostare un tag canonico per dire a Google qual è la pagina originale.

 

d/H1, H2: struttura la pagina come un piano di scrittura.

Stesso principio della scrittura a scuola: pensi al piano della tua pagina prima di iniziare a scrivere.

H1 = identico al titolo della pagina.

H2 = sottoparagrafo, contiene le parole chiave associate alla richiesta.

Esempio su "ciabattine bambino" nella navigazione privata:

esempio-h2-ricerche-associate-google

 

Vediamo di sfuggita che la navigazione privata non è molto poiché rileva la mia posizione ...

Idea di H2 quindi:

  1. Babouche baby
  2. Babouche ragazza - ragazza
  3. ragazzo babouche

In generale, prendi ciò che è rilevante per te dai suggerimenti, escludi ciò che non lo è.

 

Come i titoli, assicurati che H1/H2 non siano né troppo corti né troppo lunghi.

h1-h2-errori-rana-urlante

 

e / Non dimenticare la descrizione delle immagini!

Elemento spesso un po' trascurato sugli E-commerce: la descrizione delle immagini.

Senza questa descrizione (tag alt text), i motori di ricerca non riescono a capire di cosa tratta l'immagine.

Politico o pizza con le acciughe? Sta a te informarlo!

indica-tag-alt-testo-immagini-seo

 

Hai seguito tutti questi passaggi? Il tuo sito è tecnicamente pulito!

Ora controlla che sia veloce e mobile friendly (Pagina di prova Speed ​​​​Insights).

 

Ho guadagnato i miei primi guadagni sul web nel 2012 sviluppando e monetizzando il traffico dei miei siti (AdSense...).


Dal 2013 e dai miei primi servizi professionali, ho avuto l'opportunità di partecipare allo sviluppo di più di 450 siti in più di +20 paesi.

Leggi anche sul blog

Visualizza tutti gli articoli
Non ci sono commenti

Un commento ?