Il DSO: cos'è e quanto è importante per l'azienda?

DSO, o Days Sales Outstanding, è un termine ricorrente all'interno dell'azienda, soprattutto quando si considera la necessità di capitale circolante. Si riferisce al periodo medio di pagamento per i clienti. All'interno dell'azienda, l'obiettivo è quindi ridurlo. Diverse tecniche possono raggiungere questo obiettivo.

 

Che cos'è esattamente DSO?

Prima di esaminare i mezzi di ottimizzazione, è importante tornare al Definizione DSO per comprenderne meglio l'utilità. Designato dagli acronimi DMP (Average Payment Time) o NJC (Number of Days of Customer Credit), questo èun indicatore che riflette la performance di recupero dell'azienda. È espresso in numero di giorni di turnover ed è utilizzato per valutare il tempo medio necessario per il recupero dei crediti insoluti. In altre parole, ti permette di vedere i giorni di ritardo che l'azienda deve affrontare. A tal fine il DSO si interesserà del tempo che intercorre tra la data di emissione della fattura e la data di incasso.

 

Calcola il DSO: perché e come?

Per calcolare il DSO è necessario effettuare il rapporto tra crediti commerciali e fatturato realizzato, ovvero:

DSO = (Crediti IVA inclusa / Fatturato IVA inclusa) X Numero di giorni.

Quando il DSO è basso, l'azienda beneficia di un periodo di ammortamento abbastanza breve. Se invece il ritardo è più lungo, il DSO sarà elevato. L'obiettivo è ovviamente quello di rimanere sul primo scenario.

È quindi importante notare che il DMP ha un impatto diretto sul flusso di cassa, sul capitale circolante (requisito di capitale circolante in particolare). Rappresenta il fabbisogno di finanziamento dell'azienda, che nasce da uno sfasamento temporale tra gli esborsi e gli incassi. I crediti commerciali raramente vengono liquidati immediatamente. Lo stesso vale per le merci in stock, che possono essere vendute entro un periodo più o meno lungo. Da qui l'esigenza che l'azienda deve soddisfare per mantenere la propria operatività.

img-le-dso-cos'è-e-quanto-è-importante-per-l'azienda

 

Quando il DSO è basso, l'azienda beneficia del flusso di cassa gratuito. Quando è alto, rischia una mancanza di liquidità, che può avere conseguenze sulla continuità delle sue attività. L'ottimizzazione del DSO mira quindi a migliorare il flusso di cassa e il capitale circolante al fine di mantenere in modo sostenibile l'attività dell'organizzazione.

 

Ottimizzazione del DSO: best practice

Per migliorare il DMP, l'azienda deve prima agire sulla scadenza per il pagamento delle fatture. Avere politiche di pagamento più rigorose in atto può essere utile in questo caso, come ad esempio l'applicazione di una penale per ritardato pagamento. È anche importante monitorare da vicino i crediti dei clienti. Per essere più efficienti e metodici, l'utilizzo di software di ripristino come Clearnox è essenziale. Da questa piattaforma Saas è infatti possibile monitorare lo stato dei crediti e organizzare solleciti automatici.

Infine, non va trascurato il tempo impiegato per trattare le controversie al fine di migliorare il DSO. Più è corto, tanto più rapidamente l'azienda può riprendere le sue attività con il flusso di cassa necessario. Si favorisce così la composizione amichevole, ma avendo cura di ottenerla in tempo.

 

Ho guadagnato i miei primi guadagni sul web nel 2012 sviluppando e monetizzando il traffico dei miei siti (AdSense...).


Dal 2013 e dai miei primi servizi professionali, ho avuto l'opportunità di partecipare allo sviluppo di più di 450 siti in più di +20 paesi.

Leggi anche sul blog

Visualizza tutti gli articoli
Non ci sono commenti

Un commento ?