Il tag canonico: per limitare i contenuti duplicati sul tuo sito

Rand Fishkin ha appena rilasciato un video sul tag "rel = canonico" e i suoi migliori usi possibili.

Impossibile ignorare questo tag se un giorno devi partecipare ad un E-commerce!

 

Cos'è un faro? canonico ? Cosa serve ?

Google apprezza i contenuti unici. Non apprezza che 2 pagine siano identiche, se sullo stesso sito e ancor meno su 2 siti diversi (copia/incolla).

Capita invece che 2 pagine apparentemente identiche siano legittime (versione normale/versione stampabile…).

Per un E-commerce, se il CMS non gestisce le varianti dei prodotti, possiamo avere 30 pagine sullo stesso prodotto, con variazioni di colori o dimensioni.

Affinché Google capisca che non stiamo cercando di aumentare artificialmente il numero di pagine del sito, si consiglia di utilizzare un tag canonico :

Schema di backlink tag canonico

 

La versione canonica corrisponde quindi al pagina di riferimento, a cui saranno legate tutte le combinazioni/varianti.

Google offre alcuni consigli per la sua implementazione: https://support.google.com/webmasters/answer/139066?hl=fr

Avevamo già accennato all'argomento in un precedente articolo, affidandoci al consigli di Adam AUDETTE.

Quelli di Rand Fishkin gettano nuova luce.

 

Preferisci il canonico to/disallow e noindex?

Nel suo Conferenza SMX New York, Adam AUDETTE offre soluzioni molto chiare contro duplicare il contenuto.

In particolare, propone di inserire filtri non necessari nella stessa directory e di escluderla tramite il file robots.txt.

Robot di testo contro i contenuti duplicati

 

Rand è molto attento a bloccare/non indicizzare determinate pagine.

Preferisce usare il canonico nella maggior parte delle situazioni: Google ha così tutti gli elementi per valutare un sito e dargli il ranking che merita.

È quasi un "Filosofia dei contenuti duplicati" : contrariamente alla tendenza che consiste nel nascondere tutti gli elementi giudicati poco interessanti, Rand consegna tutto a Google ma con le chiavi per capire da cosa si "deriva", grazie al canonico.

 

Se tutto ti sembra oscuro...

1 / Tieni presente che gli attuali CMS sono abbastanza a loro agio con le variazioni di prodotto (WooCommerce, Prestashop, ecc.).

2 / Il più importante è il tuo giudizio umano, utilizzando un "sito: nomdedomaine.fr" digitato su Google.

Devi studiare le pagine indicizzate, identificare quelle che sembrano inutili / discutibili e pensare a come gestirle al meglio.

Per il "come fare dopo", l'implementazione tecnica, Google avrà la risposta.

 

 

Ho guadagnato i miei primi guadagni sul web nel 2012 sviluppando e monetizzando il traffico dei miei siti (AdSense...).


Dal 2013 e dai miei primi servizi professionali, ho avuto l'opportunità di partecipare allo sviluppo di più di 450 siti in più di +20 paesi.

Leggi anche sul blog

Visualizza tutti gli articoli
Non ci sono commenti

Un commento ?