Recensioni false dei clienti di Google e TripAdvisor: un buon affare?

Quando due aziende sono testa a testa su Internet, i contenuti generati dagli utenti (contenuto generato dall'utente) deciderà tra di loro.

Questo contenuto assume la forma:

  1. Recensioni dei clienti.
  2. Dalle domande poste (FAQ).

Effetto SEO immediato: allunga il testo della pagina, che è un criterio di ranking in Google.

Le pagine con il punteggio più alto di Google sono in genere più di 1 parole.

Lunghezza del testo e ranking di Google

 

Altro effetto quasi immediato: l'aumento del fatturato.

Secondo lo studio di Bazaarvoice, maggiore è il numero di recensioni lasciate dai clienti, maggiore è l'andamento delle vendite:

L'impatto delle recensioni dei clienti sul fatturato

 

Conseguenza logica: tutti gli e-shop dovrebbero lottare per raccogliere le opinioni e le domande dei propri clienti.

Ma alcuni manager dubitano... e se le recensioni lasciate fossero negative!?

E se nessuno lascia una recensione?

Perché non chiedere alla mia famiglia o ai miei amici di lasciarne un po'?

Pena revisione Google SEO

 

Abbiamo visto in un precedente articolo che è possibile approfitta delle recensioni negative. Fanno parte della vita di un sito e vendono anche di più se trattati correttamente.

Domanda più specifica qui: possiamo manipolare gli algoritmi dei siti di recensioni?

 

E se pensi a lungo termine?

Cercare di manipolare le recensioni dei clienti significa vedere il web marketing a breve termine, da un'angolazione troppo piccola.

Se crei un'attività, un sito, è senza dubbio con la speranza di prosperare a lungo termine.

Oro per durare, perché non adottare direttamente le migliori pratiche? 

Perché non prendere in considerazione i commenti dei consumatori per fare progressi?

È 100 volte più redditizio a lungo termine incoraggiare i tuoi clienti reali a lasciare recensioni piuttosto che gonfiare artificialmente quelle esistenti.

È un'abitudine da prendere: è necessaria approfitta di ogni interazione positiva con un cliente per incoraggiarlo a lasciare una recensione.

 

E se volessi ancora imbrogliare?

Molte aziende / fornitori offrono "recensioni sponsorizzate" e altri commenti favorevoli su misura:

  1. Le Monde: nella nebulosa dei falsari del web.
  2. Les Inrocks: come le aziende francesi producono e vendono recensioni false in Rete.

 

Ovviamente Amazon, Google, TripAdvisor ecc. evolvono i loro algoritmi per mettere tutti su un piano di parità:

  1. The Parisian: come TripAdvisor scova le recensioni false.
  2. Clubic: Amazon dice basta alle false recensioni a pagamento.

 

Più fastidioso, cadono le false opinioni in Francia e in Europa soggetto a legislazione :

  1. Direttiva Europea dell'11 maggio 2005, n° 2005/29 sulle pratiche commerciali sleali: gli Stati membri devono combattere i contenuti sponsorizzati non identificati come tali + il fatto di “ falsamente presente come consumatore".
  2. Arte L121-1 del Codice del Consumo: pratica commerciale ingannevole + Legge CHATEL 2008: fino a 2 anni di reclusione e € 37 di multa, aumentata fino al 500% della pubblicità o della pratica costituente reato.

 

La DGCCRF ricorda che a la società è stata condannata € 7000 di multa nel 2014 + € 3 per il suo dirigente.

Al di là di ogni considerazione morale, il rischio di:

  1. Vedi il servizio cancellato.
  2. Subire una condanna.
  3. Perdere la fiducia dei consumatori.

... suggerisciloè meglio acquisire opinioni, anche contrastanti, piuttosto che comprarle/negoziarle.

 

Ho guadagnato i miei primi guadagni sul web nel 2012 sviluppando e monetizzando il traffico dei miei siti (AdSense...).


Dal 2013 e dai miei primi servizi professionali, ho avuto l'opportunità di partecipare allo sviluppo di più di 450 siti in più di +20 paesi.

Leggi anche sul blog

Visualizza tutti gli articoli
Non ci sono commenti

Un commento ?