Guadagnare con AliExpress, Shopify e Dropshipping?

Con ogni formazione E-commerce che offro, torna la domanda: cosa ne pensi del Dropshipping? Possiamo guadagnare con questo metodo?

Se non conosci il principio, Dropshipping è il fatto di offrire beni in vendita, che sarà consegnato direttamente al cliente dal produttore.

La promessa è di iniziare un'avventura di e-commerce con poche conoscenze e risorse.

 

1/ Avviare il tuo E-commerce senza saperne nulla?

Quando ho iniziato nel web e nella SEO nel 2012, i "professionisti" hanno spiegato che WordPress andava bene per un blog.

Per un sito più serio o un E-commerce, era meglio avere uno sviluppo interno o un CMS più robusto (Drupal, Prestashop…).

Il tempo non ha dato loro ragione:

Top 1 milione di siti di e-commerce

 

Se prendiamo il primo milione di siti di e-commerce più grandi al mondo, il 1% usa WooCommerce, il 21% Shopify... e queste proporzioni sono in aumento.

Quando ho iniziato i primi corsi di formazione sull'e-commerce nel 2015, mi sono imbattuto in 1 WordPress per 15 tirocinanti... rispetto alla metà di oggi.

Perché questo successo?

Semplicemente a causa della "curva di apprendimento" o curva di apprendimento.

 

Tutti i CMS hanno lo stesso potenziale. Ma alcuni sono molto più facili da padroneggiare, come WooCommerce e Shopify. Inoltre, la grande community e le estensioni disponibili (plugin) offrono soluzioni per ottimizzare il tuo sito o risolvere le difficoltà incontrate, senza essere un professionista del codice.

Sì, oggi possiamo lanciare un sito senza padroneggiare HTML, CSS o JavaScript.

L'avvio di un Shopify abbinato a un plug-in per gestire il suo catalogo e tutti gli ordini verranno eseguiti rapidamente.

Ci vorrà lo stesso un buon livello editoriale per veicolare il messaggio giusto e scrivere schede prodotto.

 

2 / Avere un sito è bene, farlo conoscere è meglio.

Molti e-merchant si aspettano di ricevere visite una volta che il loro sito è su Internet.

salvo che la concorrenza online è ancora più accesa che dietro l'angolo.

Per promuovi il tuo sito, occorre mettere in atto una strategia a breve e lungo termine.

  1. Breve termine = referenziazione a pagamento (SEA: Google Ads, Facebook Ads…).
  2. Lungo termine = referenziamento naturale (SEO)

Idealmente, la SEO subentra a SEA una volta che è stata sviluppata.

La SEA richiede un budget, la SEO richiede un budget o molto tempo e metodo (lavoro sui link, partnership, ecc.).

E i social senza pagare, affidandosi al suo pubblico spontaneo?

Secondo lo studio di Wolfgang Digital su KPI e-commerce, i ricavi "organici" di Facebook sono vicini all'1%, rispetto al 63% del cumulativo Google Ads + SEO:

Reddito e-commerce per fonte

 

Con attenzione, la creazione di un sito dovrebbe costare il 20% del tuo budget contro l'80% per la sua promozione (o impiegare il 20% del tuo tempo contro l'80% per la sua promozione).

 

3/ Un possibile successo nel Dropshipping, con certi sforzi.

Sai come creare un sito? Riesci a promuoverlo? Sei un imprenditore nel cuore?

Riesci a trovare l'idea giusta e trovare il prodotto migliore?

Ci vorranno alcune ricerche di mercato o un po' di brainstorming per iniziare. Ho visto che Oberlo propone ad esempio un articolo su
prodotti più venduti nel 2019 basato su Google Trend.

L'andatura è buona; Sta a te sentire le potenzialità del mercato e affrontare la concorrenza, come in ogni mercato. E non è per tutti...

Video dropshipping di Youtube

Ho guadagnato i miei primi guadagni sul web nel 2012 sviluppando e monetizzando il traffico dei miei siti (AdSense...).


Dal 2013 e dai miei primi servizi professionali, ho avuto l'opportunità di partecipare allo sviluppo di più di 450 siti in più di +20 paesi.

Leggi anche sul blog

Visualizza tutti gli articoli
Non ci sono commenti

Un commento ?