Velocità del sito: perché HTTP/2 combinato con SSL sta diventando la norma

  • Aprile 16 2018
  • SEO

Implementato dal 2015, il protocollo HTTP/2 sta interrompendo la velocità di caricamento dei siti e sta lentamente diventando lo standard.

 

Le aspettative di Google per l'esperienza dell'utente

Nella sua certificazione "Mobile site design", Google ha spiegato nel 2017 che una pagina web ideale:

  1. Include meno di 100 risorse da caricare (html, CSS, javascript, immagini, ecc.).
  2. Pesa meno di 1 MB / 1 KB.
  3. Si ricarica in meno di 3 secondi.

 

Puoi studiare questi dati per il tuo sito su GTmetrix per esempio:

Esempio GTmetrix Internet Business

 

In questo caso la home page del sito è conforme alle indicazioni fornite da Google... cosa che non avveniva prima del passaggio a HTTP/2!

 

Che cos'è HTTP/2?

Il protocollo HTTP “classico” genera round trip tra il browser e il server; HTTP / 2 consente il caricamento simultaneo delle risorse.

Ecco uno schema proposto da Yoast :

Differenze HTTP 1 e 2

 

Risultato? Ricarica secondi in meno!

Esempio di test condotto da sintonizza il web :

Tempo di prova http https http 2

In sintesi: HTTP e HTTPS (SSL, versione sicura) sono uguali in velocità.

Con contro, devi prima passare a HTTPS per beneficiare di HTTP / 2.

 

Come impostare il protocollo HTTP/2?

HTTP/2 è implementato a livello di server, installando un certificato SSL.

Per impostazione predefinita, OVH installa un certificato gratuito "Let's Encrypt" per ogni nuovo sito.

Anche per impostazione predefinita, una volta convalidato SSL, HTTP / 2 è attivo per impostazione predefinita.

 

È possibile migliorare ulteriormente il tempo di caricamento del tuo sito tramite ordinare un CDN (rete di distribuzione di contenuti).

Il tuo contenuto viene quindi archiviato in diversi luoghi geograficamente e gli verrà offerta la versione più vicina all'utente di Internet.

La combinazione di CDN e HTTP / 2 è quindi particolarmente consigliata per un sito che potrebbe raggiungere una clientela internazionale.

 

Come verificare che tutto funzioni?

Per HTTPS / SSL, dovresti logicamente vedere un lucchetto vicino all'URL, l'indirizzo del sito web.

In caso contrario, significa che il certificato è installato/configurato in modo errato o che si dispone di “contenuti misti”: alcuni link/immagini nelle pagine fanno ancora riferimento a “http”.

 

Per HTTP / 2, ti consiglio Keycdn.com :

Prova HTTP 2

 

In sintesi, la differenza media tra un sito HTTP e un sito HTTP/2 è così notevole che è essenziale configurarlo.

Questo fattore dovrebbe essere considerato in qualsiasi audit SEO visto l'impatto della velocità su esperienza utente, posizioni in Google... e il tasso di conversione!

 

Ho guadagnato i miei primi guadagni sul web nel 2012 sviluppando e monetizzando il traffico dei miei siti (AdSense...).


Dal 2013 e dai miei primi servizi professionali, ho avuto l'opportunità di partecipare allo sviluppo di più di 450 siti in più di +20 paesi.

Leggi anche sul blog

Visualizza tutti gli articoli
Non ci sono commenti

Un commento ?