[Aggiornamento] Intervista a Mehdi Coly, fondatore di Linkeyword

  • Aprile 29 2019
  • SEO

 

Nel 2013, ho conosciuto Mehdi Coly durante lo sviluppo della sua piattaforma Linkeyword ed è stata l'occasione per una bella intervista.

Linkeyword buyout

 

Acquisito da Influactive nel 2015 il sito originale non viene più mantenuto… ed è un peccato, se non altro per sfruttare il “SEO juice” legato ai domini di riferimento.

Mentre pulivo il blog, mi sono quindi posto la domanda di cancellare l'articolo... prima di rendermi conto che il consiglio di Mehdi era ancora prezioso nel 2019.

Ti offro quindi un migliore dei suoi pensieri, tratto dalla prima intervista.

 

1 / Strategia SEO di Vitacolo.

Secondo SEMrush, il traffico del sito è decollato nel gennaio 2011, ha raggiunto il picco nel gennaio 2012 (9000), ma ha rallentato leggermente da maggio 2013 (2000). Qual è l'origine di queste difficoltà, sono proprio legate alla mancanza di precauzioni nel netlinking e ai vari algoritmi di Google? Vedo ad esempio un link da drtontle.com, agopuntore spagnolo :).

Ho imparato la SEO come ho imparato la legge: leggendo una guida completa, in questo caso il libro di Olivier Andrieu, riuscendo in SEO Sono stato educato alla SEO da Olivier e dal suo sito Abondance.

Qualche anno dopo ho avuto l'opportunità di incontrarlo di persona e di avere con lui contatti regolari. Apprezzo molto la sua umiltà e la sua capacità di rendere accessibile la SEO.

La strategia SEO è stata quindi abbastanza classica: produrre molti contenuti, con una parola chiave principale per pagina e una pagina per parola chiave. Con il blog abbiamo ottimizzato la coda lunga e creato aggiornamenti regolari del dominio.

A livello di collegamento, noi, come quasi tutti, abbiamo utilizzato molti comunicati stampa nel periodo pre-pinguino, in particolare nel 2010-2011. Questi CP ci hanno permesso di ottenere risultati fantastici, poiché per diversi mesi siamo stati semplicemente primi o secondi sulle nostre 15 parole chiave di punta, singolare e plurale, e abbiamo avuto un'ottima presenza di coda lunga.

Allo stesso tempo, stavo lavorando con un'agenzia SEO parigina. Ho cambiato agenzia in seguito per tanti motivi, ma in particolare per i danni che questa agenzia ha fatto sul netlinking. Nel 2010 e nel 2011, non usavo un software di tracciamento dei collegamenti... Ma quando Penguin è arrivato ho scoperto che la "strategia" di netlinking dell'agenzia consisteva nel mettere i collegamenti assolutamente ovunque. Per un campeggio estivo, bisogna ammettere che è nella media.

Nel 2012 siamo stati colpiti da Penguin due volte. Il nostro peccato dal 2010 al 2011 è stata l'ottimizzazione delle ancore. Ovviamente, in termini di posizionamento, abbiamo quindi perso molto, indietreggiando dal triangolo d'oro in fondo alla prima pagina. Ma la sanzione non ha avuto grandi ripercussioni sul traffico. Ciò si spiega, a mio avviso, con l'importanza del nostro traffico long-tail, e con il fatto che il dominio ha acquisito un buon trust tank per via del suo contenuto e della durata delle visite degli utenti Internet (bene che non so se sia veramente preso in considerazione da Google). In media, abbiamo una frequenza di rimbalzo inferiore al 7% e una durata della visita da 4 a 6 minuti a seconda del periodo.

Abbiamo cercato di eliminare i link più penalizzanti: quelli provenienti da siti che non avevano alcun collegamento con i nostri, che la nostra agenzia aveva deliziosamente diffuso in siti francesi ed esteri. Ma ovviamente dobbiamo andare oltre e deottimizzare tutte le ancore comunicati stampa che ho scritto prima che arrivasse il pinguino.

 

[Nel 2019, i collegamenti hanno ancora la precedenza e l'eccessiva ottimizzazione delle ancore fa male. Consiglio sempre di creare collegamenti come sitename.fr o "Site name", il marchio piuttosto che il prodotto o il servizio venduto! :]].

 

2 / Perché Linkeyword? Che cos'è un buon collegamento SEO?

Linkeyword deriva dalla mia frustrazione post-pinguino. Quando ho spiegato ai membri e al direttivo di Vitacolo che la sopravvivenza dei nostri campi era legata alle modifiche degli algoritmi di Google, quasi tutti si sono indignati per questo cambiamento che ha messo in discussione la sostenibilità dei nostri bellissimi campi :) . Ho dovuto quindi spiegare loro che era normale che Google affinasse il suo algoritmo per migliorare la qualità dei suoi risultati e che spettava a noi adattarci...

Per adeguarci, a mio avviso, dobbiamo chiederci cosa Google cerca di sanzionare di più. Mi sembra che l'ossessione di Google sia quella di prevenire strategie volte all'industrializzazione della generazione di link. Occorre quindi evitare:

  1. Le strategie che sfruttano in modo industriale un particolare criterio dell'algoritmo di Google. Ad esempio, mettendo la stessa ancora su tutti i suoi collegamenti.
  2. Link da siti che hanno industrializzato la produzione di link: siti che vendono link, directory, comunicati stampa.

La mia strategia è stata quindi quella di considerare che nel 2013, un buon link è il link che arriva da siti con un'esistenza reale al di fuori della SEO: il sito del giardiniere di fronte, del blogger in cui si può "entrare" in questo momento, il tuo sito, mia e quella di mia suocera. Sto esagerando ma non così tanto.

L'idea di Linkeyword è quella di creare collegamenti con siti reali... Ma senza reciprocità, perché altrimenti ricadiamo nelle insidie ​​dell'industrializzazione di una pratica particolare che può essere facilmente rilevata da Google.

 

[L'agenzia Eskimoz, prima su “Agenzia SEO” ecc., non fa diversamente per sé e per i suoi clienti da diversi anni: “articoli per gli ospiti” su siti qualitativi o potenziali.]

Successivamente, Medhi seguirà con successo il progetto  Ottimizza.me.

Ho guadagnato i miei primi guadagni sul web nel 2012 sviluppando e monetizzando il traffico dei miei siti (AdSense...).


Dal 2013 e dai miei primi servizi professionali, ho avuto l'opportunità di partecipare allo sviluppo di più di 450 siti in più di +20 paesi.

Leggi anche sul blog

Visualizza tutti gli articoli
Non ci sono commenti

Un commento ?