Campagna di e-mail: 6 potenti suggerimenti per il successo

Per diffondere il suo messaggio su Internet, un'azienda dispone di diversi canali di web marketing: SEA, SEO, SMO, affiliazione, display… e campagna di email.

Tuttavia, è una delle leve più potenti in termini di ritorno sull'investimento:

Campagna di e-mail con ROI

Un dollaro ben investito può portare a 38 in media (fonte: studi VentureBeat.com).

Quindi ecco 6 potenti suggerimenti per sfruttare questa opportunità e massimizzare il tuo profitto. campagna di email.

 

1 / Prenditi cura del design.

Ecco 100 esempi di campagne di emailing realizzate da grandi gruppi: https://www.campaignmonitor.com/best-email-marketing-campaigns/

Partiamo dal presupposto che il loro team all'avanguardia e il budget colossale consentano loro di essere modelli di ruolo.

Cosa hanno in comune queste campagne? Un design raffinato.

Esempio di campagna di e-mail

Non hai le risorse per tale formattazione? Scommetti su un modello efficiente!

Per $ 19 ad esempio su Themeforest, è possibile permettersi un tema facile da personalizzare e chi “squilla” 2016.

 

2 / pensare di risposta.

Proprio come il tuo sito web, le tue email devono adattarsi perfettamente a cellulari e tablet.

 

Progressi nell'apertura delle e-mail sul cellulareTra il 2010 e il 2015, il tasso di apertura delle e-mail sui dispositivi mobili è aumentato del 30% per essere oggi la maggioranza.

Nessun problema a priori se stai utilizzando un tema o un software recente per gestire le tue campagne.

 

3 / Identificati!

Un'e-mail che l'autore si presenta ha maggiori probabilità di essere letta e presa in considerazione.

Si tratta quindi di citare il nome dell'azienda, il nome, il nome e il reparto del mittente.

Posta anonima

Per quanto riguarda un articolo, vince un'e-mail il cui autore è evidenziato credibilità.

Un link al profilo LinkedIn, Viadeo o Twitter per concludere l'e-mail sarà una risorsa.

 

4 / Tutto si gioca nell'oggetto, il titolo!

Le il tasso di apertura sono i dati chiave nell'analisi di una campagna di emailing.

Il tuo titolo deve corrispondere al tuo investimento nel design e nel testo dell'e-mail.

La combinazione nome + vantaggio è un grande classico.

Il valore dell'e-mail deve essere percepibile a prima vista.

Si tratta di offrire: una percentuale di sconto, un'offerta limitata, un prodotto offerto se acquistato, una consegna gratuita...

Qualsiasi stile che genera emozione (umorismo, paura, polemica…) sarà vantaggioso.

 

5/ Presta attenzione ai tempi della tua campagna di emailing.

Hai letto 10 o più articoli su "quando pubblicare sui social media"?

È lo stesso problema qui a seconda del tuo obiettivo.

Tutti sono d'accordo escludere il lunedì campagne di posta elettronica.

Sta a te determinare il giorno e l'ora appropriati in base al tuo pubblico.

Per la frequenza (giornaliera, settimanale, bisettimanale, mensile…), tutto dipenderà dalla tua capacità di lavoro e dall'appetito del tuo pubblico.

Perché no registrati per newsletter dei tuoi concorrenti analizzare il loro metodo?

 

6 / Segmentazione = conversione.

Dopo l'open rate, il tasso di conversione, ovvero il numero di utenti Internet che visitano il tuo sito dopo aver aperto l'e-mail, è il dato fondamentale da seguire.

Lo standard attuale deve iniziare con "Caro + nome".

È preferibile differenziare l'approccio a seconda che gli indirizzi email raccolti provengano da:

  • Da una raccolta effettuata sul tuo sito con l'aiuto di giudizioso call-to-action.
  • Da una base acquistata da un operatore PagesJaunes.

In quest'ultimo caso, sembra appropriato un "Ciao Sig. X" o "Ciao Sig.ra Y.", seguito da una spiegazione sincera di come hai ricevuto la sua email e del motivo per cui non è spam.

Se si utilizza un database acquistato, il volume può essere colossale e legittimare l'A/B testing su un campione (5%?) per calibrarne l'approccio.

 

Dopo questa fase introduttiva, torniamo alle basi:

Nel merito : tradizionalmente, l'invio di e-mail inizia con un prezzo di chiamata, un'offerta accoppiata... Non molto in entrata tutto quello !

Hai la possibilità di partire da un problema tipico del tuo cliente e offrirgli una soluzione?

Non è lo stesso che promuovere direttamente il prodotto!

Se lo fai, prenderai l'abitudine di segmenta le tue campagne, di classifica i tuoi potenziali clienti per inviare loro l'e-mail più adatta a loro.

Campagne di email di grandi gruppi

In forma : l'organizzazione dei blocchi, i pulsanti, i colori saranno elementi su cui lavorare. Perché non prendere spunto dalle campagne di successo di grandi gruppi?

Nel libro Internet Marketing alle edizioni EBG, gli autori presentano la campagna di emailing come a sequenza di conversazione. Tutta l'arte del marketer sarà quella di dare il maggior numero possibile di impegni di umanità automatizzando il suo lavoro!

 

Qualche consiglio da aggiungere? Qualsiasi supplemento è ben accetto!

 

Foto "anonimo" di Thomas Hawk su Flickr.

Ho guadagnato i miei primi guadagni sul web nel 2012 sviluppando e monetizzando il traffico dei miei siti (AdSense...).


Dal 2013 e dai miei primi servizi professionali, ho avuto l'opportunità di partecipare allo sviluppo di più di 450 siti in più di +20 paesi.

Leggi anche sul blog

Visualizza tutti gli articoli
Non ci sono commenti

Un commento ?