Come ottimizzare la gestione del tuo punto vendita?

Un punto vendita ha bisogno di una strategia di gestione efficace per avere una migliore redditività. Ciò implica una buona gestione della logistica, delle scaffalature o della cassa. L'obiettivo è evitare scorte eccessive, esaurimenti o lunghi tempi di attesa in cassa. Per raggiungere questo obiettivo è soprattutto necessaria una buona organizzazione del personale a disposizione e un'efficace distribuzione delle responsabilità. Ma come le metti a posto?

 

Adotta una gestione snella per migliorare la gestione del punto vendita

La gestione snella è una tecnica che mira a ridurre lo spreco di risorse all'interno di un'organizzazione. Per fare ciò, questo metodo cercherà di raggiungere tre obiettivi: eliminare tutto ciò che non aggiunge valore, evitare l'uso di mezzi eccessivi e gestire fluttuazioni e irregolarità.

Questa tecnica di gestione è stata sviluppata nello stabilimento del produttore giapponese Toyota. Si sta ora diffondendo in tutti i settori per soddisfare le esigenze di agilità dei manager. Utilizzare il vendita al dettaglio di gestione snella è quindi una soluzione a tua disposizione per gestire al meglio il tuo punto vendita. Per configurarlo, puoi mobilitare tutte le risorse a tua disposizione, siano esse risorse umane, un metodo o uno strumento, al fine di limitare le perdite e le attività non redditizie.

come-ottimizzare-la-gestione-del-punto-vendita

 

I vantaggi della gestione snella

Basandosi sull'eliminazione degli sprechi, la gestione snella contribuisce a ridurre il dispendio di energie e risorse per attività che non portano alcuna redditività all'azienda. Rappresenta quindi una soluzione per controllare i costi, evitando lo spreco di risorse per attività a basso valore aggiunto.

Questa modalità di gestione si basa anche su un approccio sul campo, il cui obiettivo è sviluppare soluzioni basate sulle reali difficoltà incontrate dai dipendenti. Il manager poi va osservare e identificare i problemi che creano spreco di risorse e che incidono sulle prestazioni della struttura di cui è responsabile, per determinare successivamente una soluzione organizzativa adeguata. In questo senso, la gestione snella consente di migliorare la gestione della propria struttura pur rimanendo in modalità di lavoro adattate ai dipendenti.

Per il cliente si traduce in un servizio migliore, ad esempio riducendo i tempi di attesa o migliorando la qualità di prodotti e servizi.

 

In quale contesto utilizzare la gestione snella?

Il lean management può essere applicato a tutte le attività che concorrono al funzionamento di un punto vendita, che si tratti della gestione delle forniture e delle scorte, dell'amministrazione della cassa o delle risorse umane. L'obiettivo è portare il miglioramento ad ogni livello del processo. Nel punto vendita, consiste quindi nell'impostare un adeguamento tra le risorse e l'opera esistente per guadagnare in efficienza e ridurre il costo generato dalla gestione della struttura.

Ma qualunque sia il campo di applicazione, il lean management deve basarsi su 4 pilastri per apportare miglioramenti reali: l'eliminazione degli sprechi, l'uso efficiente delle risorse, la comunicazione e il lavoro di squadra. La sua implementazione richiede inoltre l'adozione di una soluzione gestionale come il software TimeSkipper, che consente di monitorare da vicino i risultati di ogni dipendente e successivamente apportare i miglioramenti necessari.

 

Ho guadagnato i miei primi guadagni sul web nel 2012 sviluppando e monetizzando il traffico dei miei siti (AdSense...).


Dal 2013 e dai miei primi servizi professionali, ho avuto l'opportunità di partecipare allo sviluppo di più di 450 siti in più di +20 paesi.

Leggi anche sul blog

Visualizza tutti gli articoli
Non ci sono commenti

Un commento ?