Google e Youtube favoriscono determinati candidati presidenziali?

  • Aprile 17 2017
  • SMO

l'associazione Dati per bene ha appena avviato uno studio tramite il suo sito Algotrasparenza preoccuparsi dell'evidenziazione di alcuni candidati presidenziali da parte di Youtube.

Questo è ben ripreso dalla stampa online:

Youtube e i candidati alla presidenza

Lei nota che:

  1. L'algoritmo di suggerimento di Youtube è oscuro per un singolo account.
  2. MELENCHON, LE PEN e ASSELINEAU sono più suggeriti degli altri candidati.

Da qui la loro domanda:

Fattori sorprendenti di Youtube

 

I - Risultati sorprendenti e poco trasparenti?

Al contrario, un lettore di 20 minuti spiega che è plotta logica :

Analisi presidenziale degli iscritti a Youtube

 

Come un'azienda che offre i suoi prodotti e servizi, un politico che approda su Youtube deve adattare la sua comunicazione a questo mezzo. MELENCHON, LE PEN e ASSELINEAU hanno fatto questo sforzo, altri si accontentano di riprodurre lo stesso discorso come in radio/TV:

 

II - Un invito a (ri)scoprire i criteri di ranking di Youtube.

Brian DEAN ha pubblicato uno studio nel febbraio 2017 su Fattori di ranking di Youtube, sulla base di 1,3 milioni di video.

Si chiede come un video abbia la possibilità di atterrare sulla prima pagina di Youtube?

a / Fattori principali:

  1. totale commentaires ricevuto.
  2. Numero di visualizzazioni.
  3. Numero di condivisioni.
  4. Numero di "Mi piace" (pollici verdi).
  5. Durata media circa 14 minuti e 50 secondi.
  6. Numero di iscritti ricevuti grazie a questo video (Abbonamenti guidati).
  7. Alta definizione (HD) = 68,2% dei video nella prima pagina.

 

b / Fattori moderati:

  1. La presenza di parole chiave nel titolo del video.
  2. Il numero totale di iscritti a un canale: attenzione, i piccoli canali hanno la loro chance con un "buon" video!

 

c / Fattori minori:

  1.  Tag video.
  2. Il testo/le parole chiave delle descrizioni.

 

Naturalmente, qui stiamo parlando di uno studio di correlazione, che non è necessariamente causale.

Tuttavia, l'obiettivo di Google attraverso il suo algoritmo è quello di monetizzare il più possibile i suoi video.

Deve quindi assicurarsi di far apparire i video che cattureranno l'attenzione degli utenti di Internet.

Ecco perché, come su Facebook o altri social network, l'impegno rimane il criterio n. 1, indipendentemente dalla forma (commenti, "mi piace", condivisioni, iscrizioni...).

Questo criterio vale anche per tutti i canali di Web Marketing : SEO, SEA, SMO… Sarà sempre una questione di fai in modo che il tuo pubblico clicchi e reagisca.

Questo impegno attraversa diverse forme (commenti, "mi piace", condivisioni, abbonamenti, ecc.) per lo stesso scopo: fai reagire il tuo pubblico.

Ai tuoi KPI/metriche!

Ho guadagnato i miei primi guadagni sul web nel 2012 sviluppando e monetizzando il traffico dei miei siti (AdSense...).


Dal 2013 e dai miei primi servizi professionali, ho avuto l'opportunità di partecipare allo sviluppo di più di 450 siti in più di +20 paesi.

Leggi anche sul blog

Visualizza tutti gli articoli
Non ci sono commenti

Un commento ?