Investimenti immobiliari: i primi 10 dei miei peggiori inquilini

Dopo aver acquistato un primo appartamento in un piccolo condominio nel 2007, ho optato in seguito per l'acquisto di immobili interi. L'idea era quella di limitare le spese mensili gestendo tutto da solo.

Infatti, con l'acquisto di un primo edificio, ho pagato 6 appartamenti con le stesse spese di uno. D'altra parte, in un copro equilibrato, hai un mix di proprietari/inquilini, spesso la maggioranza di persone preoccupate dalla buona manutenzione e dall'occupazione pacifica dell'edificio.

Con un pubblico composto al 100% da inquilini, la situazione è immediatamente diversa. Quando in più ti imbatti in "casi", hai aneddoti da raccontare ai pasti in famiglia...

1/ L'inquilino che ti avverte di aver lasciato l'appartamento.

Poiché non ha pagato l'ultimo mese, niente inventario in uscita e nessun deposito da tenere in caso di deterioramento ovviamente.

Pochi mesi dopo, le tasse scriveranno per la tassa sugli alloggi. Sono commoventemente ingenui con le loro domande: il nuovo indirizzo dell'inquilino, il datore di lavoro... Mettere in chiaro che se non hai le informazioni, tutto può essere addebitato a te!?

Quando l'inquilino se ne va senza preavviso e risponde per errore al telefono, ora ti dirà che è "senzatetto" se gli chiedi il suo nuovo indirizzo.

Quindi la persona avrebbe lasciato spontaneamente l'alloggio durante la notte per dormire per strada? Una storia molto indecente per persone che sono davvero senzatetto.

2/ L'inquilino troppo dipendente dai genitori (o viceversa).

Diverse volte, ho fatto una visita con un giovane studente. L'alloggio è di suo gradimento e concordiamo di incontrarci di nuovo per firmare il contratto di locazione.

Primo caso: il padre non trova l'alloggio sufficientemente buono per suo figlio.

Presente durante la seconda visita, il padre denigra l'appartamento “troppo vecchio” (cuore storico della città con travi a vista e pavimenti in legno…). Finora non si è occupato di niente, ma sicuramente troverà qualcosa di meglio.

Spoiler: non troverà niente visto il mercato ristretto, ingoia il suo orgoglio e mi richiamerà la settimana successiva… quando avrò trovato un altro acquirente.

In precedenza, l'alloggio era occupato da una coppia a seguito di un trasferimento professionale temporaneo. Erano felicissimi.

Secondo caso: il genitore divorziato contesta la scelta dell'altro genitore.

Contratto di locazione stipulato con una giovane ragazza e suo padre; il trasloco sta andando bene e non ho sentito niente… finché la madre non fa visita alla figlia e scopre che vive in una baraccopoli.

Ricevo diverse telefonate minacciose perché l'alloggio (classificato D) sarebbe indecente. Dovrei sostituire la doccia, installare i miscelatori e addirittura rifare la vernice. Gli offro una partenza senza preavviso con la restituzione della caparra. Infine, sono un bandito, come il suo ex marito, ma sua figlia resterà. 3 anni.

3/ L'inquilino che colpisce le pareti con i piedi e con i pugni.

Ereditato dal precedente proprietario, emette anche qualche ululato quando è abbastanza ubriaco. La polizia viene a salutare ogni tanto quando i vicini sono esausti.

Finisce per trasferirsi ed è l'occasione per imparare a riempire le pareti con giornali e intonaco.

4/ L'inquilino che rompe il naso al vicino.

Figlio di buona famiglia, questo giovane si allontana dai suoi genitori per massimizzare le sue statistiche di "credito di strada".

Dopo alcuni successi nell'import/export e nel commercio di stupefacenti, il suo alloggio viene visitato.

È convinto che ci sia un inquilino al piano terra e decide di affrontarlo. Dopo averlo picchiato e fratturato il naso, è finalmente convinto della sua innocenza.

La vittima si rifiuta di sporgere denuncia per paura di rappresaglie.

Chiederò urgentemente alla madre dell'aggressore di trovargli un'altra casa, cosa che farà, scusandosi per lui.

5/ L'inquilino che non sopporta i "francesi sporchi".

Vengo chiamato dall'inquilino del locale commerciale al piano terra.

Le aree comuni sono di difficile accesso a causa delle cose immagazzinate dall'inquilino sopra.

Ha provato a discuterne con lei ma lei non parla con "sporchi francesi".

Peccato che non mi abbia parlato di questa avversione a firmare il contratto di locazione, avrei potuto risparmiarle un sacco di tormenti.

Successivamente, l'altro inquilino dell'edificio sarà chiamato "sporco indiano occidentale" prima di essere minacciato con un lancio di pietre.

La polizia verrà a fare una passeggiata, verrà derisa dalle finestre, poi se ne andrà.

6/ L'inquilino che richiede uno sconto per un nuovo motivo ogni mese.

Dopo 2 mesi di noleggio, ricevo regolarmente le sue richieste di sconto sull'affitto:

  1. L'affitto per l'alloggio è più costoso per m² rispetto all'affitto medio della città. Sì, va bene, ma non è un quartiere medio, né in condizioni medie. Perché l'hai scelto se è troppo costoso!?
  2. Sento troppo i vicini. L'isolamento acustico tra i piani dovrebbe essere rivisto.
  3. Il rubinetto è obsoleto, sarebbe necessario mettere un miscelatore. Mi arrendo e mando un artigiano a sostituirlo.
  4. non trovo più x (5€ articolo), l'artigiano doveva prenderlo.

Era il mio limite. Le ho offerto di andarsene senza preavviso non appena avesse trovato una sistemazione più adatta :/.

7/ Il portiere dell'edificio che ti fa le segnalazioni.

« C'è molto passaggio da Mademoiselle X al 2° piano, spesso ragazzi".

Sono combattuto tra risate come "lascia che viva la sua vita" e la domanda se il locatore di un "professionista" possa essere preoccupato.

Dopo la ricerca, no, il locatore in buona fede può dormire sonni tranquilli. Il proprietario non è responsabile di nulla tranne, ovviamente, se penalmente è complice

8/ L'inquilino che adotta due cani poco dopo essersi trasferito.

E che si sfoghino nell'appartamento, nel vano scala o nel cortile comune.

Portarli fuori? No, non ha il guinzaglio.

Finirò per comprarne due e sbarrare la porta del cortile.

9/ La (stessa) inquilina che discretamente (non) getta gli escrementi del suo cane dalla finestra del 2° piano.

A volte sulle auto.

10/ L'inquilino che “fu crocifisso” e “testimone di un omicidio in famiglia”.

Inoltre, "il suo appartamento è infestato dai fantasmi" e "ha molti segreti da rivelare".

Dopo alcuni anni, il suo tutore ammetterà di aver bisogno di cure e si trasferirà in una clinica.

(autentico al 100% ovviamente... e anche un po' triste).

Ho guadagnato i miei primi guadagni sul web nel 2012 sviluppando e monetizzando il traffico dei miei siti (AdSense...).


Dal 2013 e dai miei primi servizi professionali, ho avuto l'opportunità di partecipare allo sviluppo di più di 450 siti in più di +20 paesi.

Leggi anche sul blog

Visualizza tutti gli articoli
Non ci sono commenti

Un commento ?