Estinzione anticipata del prestito: per te ne vale la pena?

È una buona idea riscattare (liquidare) il contratto di assicurazione sulla vita per un rimborso anticipato del prestito?

Questa è la domanda che un lettore si poneva nel 2010. È la domanda che potresti fare ancora nel 2022 o più tardi. Lei è senza tempo.

Se hai del denaro di riserva, qual è il suo miglior utilizzo? Come farlo funzionare al meglio? Il pagamento anticipato è l'opzione più redditizia?

Partiremo dal caso del nostro lettore per darti degli elementi che possono essere adattati alla tua situazione:

" Buona serata,

Un piccolo consiglio: ho un mutuo per 11 anni al tasso del 3.60% esclusa l'assicurazione per 68000 euro di capitale residuo.

Posso prendere questi soldi su un'assicurazione sulla vita di 80000€, con una parte del 10% investita in azioni il mercato azionario e le informazioni finanziarie non sono molto ottimiste.

DPosso prelevare questa somma e rimborsare il mio mutuo in anticipo in parte o per intero ?

Merci de votre réponse. "

RRispondere a questa domanda richiede lo studio di 2 fasi: rimborso del prestito e riscatto del contratto di assicurazione sulla vita.

1/ Utilizzare i fondi disponibili per il rimborso del prestito?

A meno che tu non l'abbia negoziato esplicitamente al momento della sottoscrizione del prestito, in caso di rimborso anticipato dovrai versare in aggiunta il 3% del capitale residuo (o 6 mesi di interessi, a seconda di quale sia il minore). Questo si chiama IRA - vantaggi di pagamento anticipato.

Inoltre, puoi anche pagare una commissione per sbloccare la garanzia del prestito se si trattava di un mutuo (pubblicazione).

definizione di rilascio

Affinché ciò sia redditizio, l'assicurazione sulla vita deve quindi rendere meno del 3,60% (tasso 2010;)).

Il tasso medio di a contratto in euro (= capitale garantito) era del 3,30% nel 2010. Nel caso studiato, il 10% della somma è stato investito in azioni (= unità di conto).

Era quindi possibile aspettarsi un rendimento complessivo leggermente superiore al 3,30% a seconda della performance del fondo prescelto.

Ma con solo il 10% di azioni, l'effetto è stato comunque limitato anche se le azioni “decollano”.

Tra il 2010 e oggi, l'indice CAC 40 è raddoppiato:

evoluzione storica Indice CAC 40

Ma allo stesso tempo cala l'interesse offerto dal contratto in euro:

evoluzione storica delle tariffe assicurative sulla vita in euro

Tuttavia, il prestito è stato indubbiamente contattato a tasso fisso.

Assumiamo inoltre che il suo scopo fosse il finanziamento di una residenza principale o secondaria e non un investimento locativo.

Senza entrare in un calcolo preciso, sembra quindi che fosse più interessante estinguere questo prestito piuttosto che trattenere i fondi sul contratto di assicurazione sulla vita.

E questo è estremamente logico.

Gli istituti di credito devono fare soldi affinché questa attività sia redditizia.

Il tasso di prestito offerto da una banca è sempre superiore all'importo di un contratto di assicurazione sulla vita in euro.

Si consiglia quindi molto spesso di rimborsare il prestito per la propria residenza principale piuttosto che tenere i fondi in banca... a meno che:

  1. Hai fondi a un tasso garantito più alto (PEL, ecc.) ma questo sta diventando eccezionale!
  2. All'epoca, hai beneficiato del dispositivo Sarkozy per la detrazione degli interessi sul prestito dalla tua residenza principale.
  3. Il prestito riguarda un investimento locativo, che si detraggono gli interessi del prestito dal reddito della proprietà e che si ha un progetto migliore con questi fondi in caso di riacquisto del contratto :).

Facciamo il test nel 2022; ecco le tariffe medie secondo MeilleurTaux.com:

Dati i prezzi elevati degli immobili in questo momento, i prestiti sono presi per periodi da 20 a 25 anni al momento, quindi tassi superiori all'1%.

Allo stesso tempo, i fondi in euro offrono... lo 0,5%.

2/ Rimborso parziale o totale delle somme investite in assicurazioni sulla vita: quali sono le conseguenze?

Dopo aver studiato l'interesse complessivo dell'anticipo, vediamo le conseguenze di un riscatto del contratto di assicurazione sulla vita.

a/ Commissioni a pagamento

Per ogni importo pagato, l'istituto finanziario attraverso il quale sei andato ha probabilmente addebitato dallo 0 al 5% di commissioni. Questa somma persa sarà poco ammortizzata se mai il contratto viene rescisso troppo rapidamente.

b/ Tassazione

La tassazione sul reddito e sulle plusvalenze dipende dalla data di conclusione del contratto e dalla data di rimborso. Anche in questo caso, puoi essere penalizzato se questo contratto è recente.

c/ La situazione del mercato

Scritto veramente nel 2010 e l'autore lo apprezza:

“Per quanto riguarda il mercato finanziario, gli analisti generalmente commentano le notizie del giorno. Ma quello che ci interessa è domani. È ovviamente necessaria una GRANDE modestia.

Tuttavia, nella prospettiva di lungo termine che caratterizza qualsiasi investimento nei mercati finanziari, si può stimare che la maggior parte delle società sia attualmente sottovalutata in relazione ai propri fondamentali e al proprio potenziale.

Diversificando il tuo portafoglio e investendo un po' ogni mese per appianare il prezzo di costo, non c'è momento migliore per iniziare sui mercati finanziari.

In pratica comunque, questa parte del contratto che rappresenta solo il 10% dell'investimento, difficilmente mette in discussione la bassa redditività generale del contratto:}. »

[Articolo originariamente pubblicato nel 2010 e aggiornato nel 2022.]

Ho guadagnato i miei primi guadagni sul web nel 2012 sviluppando e monetizzando il traffico dei miei siti (AdSense...).


Dal 2013 e dai miei primi servizi professionali, ho avuto l'opportunità di partecipare allo sviluppo di più di 450 siti in più di +20 paesi.

Leggi anche sul blog

Visualizza tutti gli articoli
Non ci sono commenti

Un commento ?