5 strategie SEO (provate) per ottenere link nel 2022

  • Dicembre 18 2021
  • SEO

“Ciao Erwan, come stai? 

Attualmente sono in attività nella società culaud (https://www.culaud.fr/) l'obiettivo è generare più traffico e quindi più contatti. 

Prima di considerare la referenziazione a pagamento, mi concentro quindi sulla SEO.

 Dopo uno studio della concorrenza, ci rendiamo conto che il nostro traffico organico mensile è basso e basso anche il numero di domini di riferimento (17).

Volevo sapere come si può aumentare notevolmente il numero di backlink? Ammetto di essere un po' all'oscuro di migliorare i nostri riferimenti... 

Ecco alcune catture. 

Bonne journée, 

Giordania »

Jordan fa una buona diagnosi associando un traffico naturale limitato e un basso numero di domini di riferimento.

Un "dominio di riferimento" è semplicemente un sito Web che si collega al tuo. Quello con i domini più referenti, cioè quello con più link da siti diversi, è generalmente il capofila del suo tema.

Cela si conferma a +90%, senza nemmeno guardare il contenuto del sito!

I SEO quindi preferiscono indirizzare un gran numero di domini di riferimento piuttosto che un gran numero di “link” o “backlink”.

Infatti, lo stesso sito può fare 10 link al tuo. Ma non sarà mai così gratificante per Google come 10 diversi siti che si collegano solo a te.

Il tuo obiettivo è quindi quello di fare riferimento correttamente a un sitoottieni più domini di riferimento rispetto ai tuoi concorrenti.

Ahrefs aggiorna regolarmente il suo studio sull'argomento: https://help.ahrefs.com/en/articles/2791107-what-s-the-difference-between-referring-domains-and-backlinks

Vediamo come possiamo aiutare Jordan e aiutarti allo stesso tempo:

1/ Inizia con alcune directory SEO di qualità.

Sì, l'hai letto ovunque, le directory SEO sono finite dal 2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019, 2020 ecc.

Tuttavia, conosco temi in cui il leader gestisce ancora i concorrenti con 200 collegamenti a directory.

Non sto dicendo che dovresti fare proprio questo.

D'altra parte, iniziare con alcune directory di qualità funge da blocco di partenza: https://www.gloria-project.eu/meilleurs-annuaires-seo/

Valuta la possibilità di variare la descrizione della tua attività o di concentrarti su un prodotto o servizio diverso ogni volta che ti iscrivi. Ciò limita i contenuti duplicati tra le directory e preserva la buona referenziazione di questi siti e quindi del tuo.

Ti consiglio anche di pagare i pochi euro di spese di elaborazione a volte richieste per essere certo della tua registrazione ed evitare un'attesa di 1 o 2 mesi.

2/ Trascrivi i link di vita reale sul web.

Se la tua azienda ha un po' di anteriorità, hai stretto legami IRL ("nella vita reale") con i tuoi fornitori, i tuoi clienti, associazioni, club, scuole, amministrazioni (municipio, comunità di comuni, ecc.).

La maggior parte di queste persone giuridiche ha un sito web con a volte una sezione "Partner" e la possibilità di ottenere un collegamento.

L'azienda di Jordan, ad esempio, si trova su GUENIN. Tuttavia, il municipio ha un elenco di professionisti sul suo sito web: https://guenin56.fr/fr/bu/939577/annonce-des-professionnels-250:

3/ Il collegamento ninja o l'arte di studiare i legami dei suoi concorrenti.

La base della ricerca di mercato, il benchmarking, è studiare i collegamenti dei tuoi concorrenti. Quanti domini di riferimento hanno? Qual è la percentuale di link “dofollow”?

Sono disponibili diversi strumenti per misurare questi elementi, consiglio ad esempio lo strumento gratuito Ahrefs "free backlink checker": https://ahrefs.com/fr/backlink-checker

Gli strumenti a pagamento (Ahrefs in versione completa, SEMrush, Majestic, MOZ ecc…) forniscono ovviamente dati più completi.

Studiando il profilo dei primi 10 poi dei primi 20 ecc., sarai in grado di farlo visualizza le strategie SEO dei tuoi concorrenti e lasciati ispirare dalle loro buone idee.

4/ Scrivi articoli per gli ospiti per aumentare il tuo pubblico.

Fai l'esercizio: digita l'articolo ospite + la tua parola chiave/settore di attività in Google e ti imbatterai in siti che aprono le porte a bellissime piume.

Sotto la menzione “articolo ospite”, a volte può essere in realtà un articolo sponsorizzato, scritto e fatturato dal sito (questo non è necessariamente da escludere per la tua referenziazione...).

Ma puoi trovare alcune pepite; con "BTP guest article", ecco ad esempio: https://www.infoenergiesrenouvelables.fr/article-invite-ou-guest-blogging/

La sua curva di traffico è piuttosto bella:

con o senza traffico diretto

Le condizioni da soddisfare per essere pubblicato sono oneste:

5/ Delega la ricerca di siti partner a piattaforme specializzate.

L'hai avuto attraverso questi esempi, la ricerca di "spot SEO" è uno sport.

Personalmente, ne sono appassionato, ma potresti benissimo avere poco tempo e nessuno strumento disponibile per cercarli.

Ti consiglio di testare i servizi delle piattaforme di influenza. Consentono un rapporto diretto con i siti partner. Vedi in un istante il loro tema, la loro autorità, il prezzo offerto...

A partire da un budget di € 500, la maggior parte offre assistenza personalizzata sul modo migliore per rendere redditizio il tuo budget.

Per esperienza, è meglio puntare prima a un massimo di domini di riferimento a un costo moderato prima di optare per più costosi / più qualitativi.

Appena ho un momento, ti parlerò anche di "contenuti ever green" e citazioni non correlate per passare a "7 strategie" ;).


Ho guadagnato i miei primi guadagni sul web nel 2012 sviluppando e monetizzando il traffico dei miei siti (AdSense...).


Dal 2013 e dai miei primi servizi professionali, ho avuto l'opportunità di partecipare allo sviluppo di più di 450 siti in più di +20 paesi.

Leggi anche sul blog

Visualizza tutti gli articoli
Non ci sono commenti

Un commento ?