Google Search Console: 6 consigli professionali per potenziare il tuo sito

  • Agosto 10 2020
  • SEO

Da gennaio 2018 Google ha rivisto la Search Console... per renderla uno strumento essenziale per qualsiasi sviluppatore/SEO.

Voici 6 consigli professionali per aiutare il tuo sito a progredire nei risultati di Google.

 

1 / Scegli una preferenza per l'URL.

Il tuo sito web ha virtualmente 2 indirizzi: con il "www" e senza.

Normalmente, il tuo CMS o il tuo sviluppatore impostano un reindirizzamento automatico alla versione preferita.

Allo stesso modo, devi comunicare a Google e ai tuoi partner quale versione è stata scelta:

Scelta dell'URL di Google Search Console

Questo ti permette di sfruttare al meglio i link esterni ricevuti dal tuo sito, che contribuiscono per circa il 50% alla tua SEO.

 

2 / Definire il paese di destinazione.

Devi aiutare Google a determinare per quale paese il tuo sito sarà più pertinente.

Utilizza la scheda Targeting internazionale, quindi fai clic su Paese:

Selezione del paese Google Search Console

Più universale è la tua lingua, più interessante sarà il contributo al paese di destinazione.

Per un sito di lingua inglese, ad esempio, ho migliorato le mie posizioni in prima pagina negli Stati Uniti mirando a questo paese.

 

3 / Combina Google Search Console e Google Analytics.

Essere registrati su uno ti consente di convalidare la proprietà del tuo sito sull'altro in un clic.

Puoi quindi combinarli per trarre vantaggio dai dati combinati in Analytics.

Se non sono associati, probabilmente riceverai una notifica da Google:

Combina Google Analytics e Google Search Console

Una volta posizionata, in Analytics viene visualizzata una nuova scheda "Search Console":

Scheda Search Console in Analytics

Consente di consultare:

  1. Le sue pagine di destinazione con statistiche dettagliate (impressioni, percentuale di clic, ecc.).
  2. L'origine geografica dei suoi visitatori.
  3. La percentuale di visitatori mobili/desktop.
  4. Query/parole chiave che portano traffico.

Combinando Search Console e Analytics, il tuo obiettivo sarà identificare le pagine perfettibili (alta frequenza di rimbalzo, tempo trascorso sulla pagina limitata, ecc.) per migliorare l'esperienza dell'utente. Analizza il tuo pubblico con Google Analytics rimane un must per aumentare il tasso di conversione.

 

4 / Aggiungi una mappa del sito.

La mappa del sito è una mappa del sito, che include gli URL che devono essere indicizzati da Google.

Questo gli permette di capire meglio un sito ma è libero di conservare quelli che gli sembrano interessanti in seguito.

Devi fare clic su "Prova la nuova Search Console" in alto a sinistra, quindi su Sitemap:

Nuove mappe del sito di Google Search Console

Fai attenzione perché la mappa del sito è una specie di patch; può migliorare un po' la tua indicizzazione, ma la base resta avere un sito ben organizzato, dove è possibile andare ovunque in pochi click.

 

5/ Verifica la corretta indicizzazione del tuo sito.

Nella scheda “Prova la nuova Search Console” in alto a sinistra troverai la funzione “Indice di copertura”:

Copertina dell'indice di Google Search Console

È estremamente importante poiché elenca le pagine:

  1. Con errori o avvisi: 0 sul mio sito ma sale velocemente a poche centinaia su un E-commerce.
  2. Pagine valide: ok, niente da segnalare.
  3. Pagine escluse: o questa è una tua scelta ed è normale (esclusione di pagine che indicano classifiche per prezzo e dimensione per esempio…); o è a tua insaputa e deve essere corretto.

Google punta ad esempio alla seguente pagina: https://www.gloria-project.eu/seo-un-art-rationnel-avec-une-part-incertitude/

È "esplorato, attualmente non indicizzato". È un segnale forte di bassa qualità… Questo è davvero un vecchio articolo (2013), che oggettivamente porta poco al visitatore.

Da quando ho scritto l'articolo nel maggio 2018, ho aggiornato la pagina correggendo gli errori evidenti. Da allora è stato nuovamente indicizzato, anche se il suo posizionamento su Google (numero di parole nella top 100 grazie a questa pagina) non è glorioso:

Pagina nuovamente indicizzata in Google

Questo è abbastanza logico poiché nessuno digita spontaneamente "seo razionale" o "condivisione dell'incertezza seo", quindi è abbastanza logico. Questa pagina era più una rubrica spontanea che un articolo che mirava a posizionarsi su una parola chiave con potenziale come ho potuto fare altrove.

Oltre alle parole chiave/testo, l'altro criterio determinante nella SEO sono ovviamente i link. E precisamente, Google Search Console come lo menzionano Bing Webmaster Tools. Quindi mi sono chiesto se ci si dovrebbe fidare di loro sull'argomento.

 

6/ Una falsa buona idea: controllare i tuoi link solo con.

Vendo un po' con questo titolo, ma siamo diretti: nonostante i successivi restyling e aggiornamenti, gli strumenti di Google e Bing non consentono di controllare efficacemente tutti i link di un sito.

Un recente test su internetbusiness.fr ha mostrato che:

Analisi-link-Serpstat-on-internetbusiness

  1. Serpstat indica 334 domini di riferimento.
  2. Strumenti per i Webmaster di Bing 70.
  3. E Google Search Console 307.

Anche se sta facendo onore, lo strumento di Google è interessante su questo punto solo perché è gratuito. Per tutti gli altri elementi visti sopra, rimane uno strumento essenziale per qualsiasi Webmaster ambizioso.

Ho guadagnato i miei primi guadagni sul web nel 2012 sviluppando e monetizzando il traffico dei miei siti (AdSense...).


Dal 2013 e dai miei primi servizi professionali, ho avuto l'opportunità di partecipare allo sviluppo di più di 450 siti in più di +20 paesi.

Leggi anche sul blog

Visualizza tutti gli articoli
Non ci sono commenti

Un commento ?